Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 06-02-2012 16:13
in Attualità | Visto 2.010 volte
 

Veneto "polare": temperature in picchiata

La scorsa notte minime inferiori di 9 gradi rispetto alla media. Superati i -25 gradi nella Piana di Marcesina. Asiago tocca i -22. La Protezione Civile dichiara lo “stato di attenzione” per nevicate e per vento forte su tutta la regione

Veneto

Domenica 5 febbraio: laguna di Venezia ghiacciata (foto Alessandro Tich)

Se non sono temperature da steppa siberiana, poco ci manca. La nostra regione è stata fino ad oggi risparmiata dai grandi disagi provocati dalle precipitazioni nevose, concentratesi soprattutto al centro e al sud. Restano tuttavia le preoccupazioni per il freddo eccezionale che non accenna a placarsi.
Secondo i dati diffusi dall'Arpav, la scorsa notte la differenza media delle temperature minime registrate in Veneto rispetto alle medie abituali ha raggiunto uno scarto di -9,3 gradi.
Il freddo record è stato rilevato sull'Altopiano di Asiago, nel consueto “frigorifero naturale” della Piana di Marcesina dove la colonnina di mercurio ha toccato i -25,1 gradi. Menzione da brividi anche per Asiago, che ha raggiunto i -22.
Intanto il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto ha dichiarato oggi lo stato di attenzione per nevicate sull'intero territorio regionale - in particolar modo sulle zone montuose e sulla pianura e costa meridionale - per la giornata di domani, martedì 7 febbraio, dalla mattinata fino alla sera.
Il clima particolarmente rigido, anche dopo l'evento nevoso, favorirà la formazione e la persistenza di ghiaccio.
In considerazione di ciò, come informa una nota della Regione Veneto, “si raccomanda agli enti gestori delle infrastrutture stradali e ferroviarie di assumere ogni iniziativa atta a garantire la funzionalità e la sicurezza della viabilità”.
Come se non bastasse, ancora la Protezione Civile del Veneto ha dichiarato lo stato di attenzione per “vento forte” su tutta la regione, dalle 14 di oggi lunedì 6 febbraio alle ore 14 di mercoledì 8 febbraio.