Canova
Canova

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it

Il "Tich" nervoso

Il Dinosauro e il Leon

Annotazioni fantasy a margine dell'affollata manifestazione di oggi a Bassano per il referendum sull'indipendenza del Veneto

Pubblicato il 01-12-2013
Visto 3.827 volte

Canova

“Ma dove so finìo?”. Non so se il grande Diplodoco esposto sulla terrazza di Palazzo Sturm parli in veneto. Ma anche se non conosce la nostra łéngoa, oggi sicuramente ha avuto modo di impararla.
Perché i partecipanti all'affollata manifestazione di questo pomeriggio a favore del referendum per l'indipendenza del Veneto, arrivati da tutta la regione e convenuti a Bassano - oltre 400 per le forze dell'ordine, alcune migliaia per gli organizzatori -, sono passati tutti davanti a lui, nel tratto del corteo che dal Ponte degli Alpini portava all'assembramento finale di piazzale Cadorna.
E l'enorme rettile dal lungo collo, catapultato dal Giurassico superiore ai giorni nostri, si è accorto che dopo 65 milioni di anni esiste un'altra specie - e cioè l'Homo Veneticus - che teme l'estinzione: oppressa da uno Stato italiano che, come ha affermato dal palco il leader del movimento indipendentista Alessio Morosin, è considerato “uno Stato straniero”. Al punto da chiederne la “legittima separazione” con lo strumento democratico del voto referendario, riservato a tutti i cittadini veneti dalle Dolomiti al fiume Po.

Le delegazioni dei Comuni di Rosà e di Cartigliano sfilano al corteo indipendentista in via Schiavonetti. Sullo sfondo il dinosauro di Palazzo Sturm (foto Alessandro Tich)

L'ospite preistorico ha imparato anche due parole in italiano, scandite ripetutamente per tutto il corso della manifestazione: “Li-ber-tà, li-ber-tà” e “In-di-pen-den-za, in-di-pen-den-za”. E si sarà ricordato dei suoi lontanissimi tempi, quando di fronte ai dinosauri dominatori bisognava tirare fuori le unghie per conquistare il proprio territorio: la forma primordiale di quella che oggi viene chiamata autodeterminazione dei popoli. Stando bene attenti a difendersi dai predatori: che oggi - come è emerso dall'intervento, davanti alla folla con le bandiere di San Marco, del governatore del Veneto Luca Zaia - sono rappresentati dai Tirannosauri romani, impegnati costantemente a divorare i 21 miliardi di euro che i veneti pagano ogni anno di tasse.
Povero Diplo: in mezzo a cotanto bailamme di slogan e rivendicazioni, si sarà sicuramente sentito un po' spaesato. Meno male che per farlo sentire meno solo, a lui che nell'era del mondo perduto era un re delle foreste, è riecheggiata la voce di un autorevole collega: il ruggito del Leon.

Più visti

1

Attualità

31-01-2023

Il Mozzo dei desideri

Visto 8.268 volte

2

Attualità

28-01-2023

Million Dollar Baby

Visto 7.111 volte

3

Attualità

29-01-2023

Brioche e Cappuccini

Visto 6.956 volte

4

Politica

31-01-2023

Così Fiab

Visto 6.334 volte

5

Attualità

31-01-2023

Due cuori e un Museo Civico

Visto 6.070 volte

6

Politica

31-01-2023

Siamo nella merla

Visto 5.890 volte

7

Attualità

01-02-2023

I Palladini del gusto

Visto 5.171 volte

8

Attualità

01-02-2023

Ascensione, prego

Visto 4.768 volte

9

Attualità

01-02-2023

Consulto Astrologico

Visto 4.530 volte

10

Incontri

28-01-2023

1, 2, 3: AperiLibro

Visto 3.350 volte

1

Attualità

21-01-2023

Premiato Ristorante Da Morena

Visto 8.387 volte

2

Attualità

31-01-2023

Il Mozzo dei desideri

Visto 8.268 volte

3

Politica

25-01-2023

Un Mose al prezzo di due

Visto 7.456 volte

4

Politica

25-01-2023

Tribuna Politica

Visto 7.205 volte

5

Attualità

13-01-2023

And San Bassiano Goes To…

Visto 7.145 volte

6

Attualità

28-01-2023

Million Dollar Baby

Visto 7.111 volte

7

Attualità

16-01-2023

La Riva Bianca, la freccia verde e l’arcobaleno

Visto 6.986 volte

8

Attualità

29-01-2023

Brioche e Cappuccini

Visto 6.956 volte

9

Attualità

16-01-2023

Cuor di Leon

Visto 6.840 volte

10

Attualità

07-01-2023

La conversione di San Sebastiano

Visto 6.816 volte