Pubblicato il 19-01-2011 07:30
in Libri | Visto 2.041 volte

A cena con Tersite Rossi

Secondo appuntamento della rassegna della Bassanese “Incontri capovolti” giovedì 20 gennaio ai Trevisani

A cena con Tersite Rossi

Giovedì 20 gennaio dalle ore 20 sarà servita la “seconda cena senza censura” al ristorante Trevisani, l’appuntamento rientra nel nuovo palinsesto culturale della libreria La Bassanese “Incontri Capovolti – a cena con gli scrittori” . La presentazione degli ospiti della serata, da www.tersiterossi.it/ : “Tersite Rossi è nato nel 1978 e invecchia di due anni alla volta. Nelle sue quarantotto ore giornaliere si divide tra un`aula scolastica ed una redazione giornalistica di giovani e vecchi idealisti. Scrive a quattro mani e parla almeno tre dialetti, e così riesce a farsi capire dalle Alpi agli Appennini. Ha deciso di scrivere questo romanzo una sera d`agosto, facendo tintinnare tra loro due fredde pinte di scura irlandese”. Tersite Rossi "sono" due scrittori: Marco Niro e Mattia Maistri, il primo giornalista e l'altro professore di storia e filosofia. Nel libro di cui si parlerà a cena, “E’ già sera, tutto è finito” edito da Pendragon gli autori seguono gli intrecci tra mafia e politica, il filo rosso che percorre alcuni episodi tra i più bui della nostra democrazia: da Tangentopoli al progetto Gladio, dalle violenze del G8 di Genova agli omicidi di Cosa Nostra, fino agli assassinii dei giudici Falcone e Borsellino, passando per le bombe del 1993. Il giornalista protagonista del libro, Antonio Castellani, dipana la matassa di questo inquietante filo conduttore, deve districarsi in una ragnatela nera tessuta dagli uomini, dalla criminalità e dal potere. Nel corso della serata condotta dai librai della Bassanese verranno toccati anche temi che riguardano il nostro territorio: nel romanzo di Tersite Rossi compare un paese del Nordest (qualcuno lo definisce un “laboratorio politico”) dove nasce un movimento di giovani che sognano il grande cambiamento, un’utopia che andrà a scontrarsi con gli interessi dei potenti locali e l’indifferenza della gente. Il menu, come previsto dalla formula della rassegna, con la sua particolare ricerca sarà il co-protagonista dell’evento. L’appuntamento è su prenotazione con posti limitati. Per informazioni è necessario rivolgersi al ristorante o alla libreria.

Più visti