Pubblicato il 27-03-2010 05:12
in Magazine | Visto 5.626 volte

Se no piove so ‘e Palme piove su i ovi?

Un detto che fa parte della tradizione cultural-popolare finito... nelle maglie della rete

Se no piove so ‘e Palme piove su i ovi?

“Se no piove so ‘e Palme piove su i ovi”. Quanto è affidabile oggigiorno questo proverbio che ci è stato tramandato dalla saggezza popolare? Lo studio della storia delle tradizioni è materia universitaria e rientra nel percorso di Antropologia culturale e la bibliografia relativa è molto vasta. Interessarsi degli elementi che rientrano nella categoria del folklore, e che appartengono ancora alla memoria di un recente passato, ci riporta alle nostre radici e ad un legame ancora forte con il territorio e le tradizioni. Ricercare una verifica scientifica, anche nascosta tra le maglie della rete, nulla toglie al fascino di certi detti e alle storie che ci narrano. Quindi senza timori e solo per amore di cronaca, controlliamo l’attuale tasso di verità del detto. In rete esistono siti con un database di libera consultazione che riportano le osservazioni meteo quotidiane in numerose città italiane dal 1973 a oggi. C’è chi ha voluto verificare l’ “esattezza” del proverbio che ancora condiziona le nostre gite fuori porta e che ha applicato al proverbio le tecniche d’indagine dell’analisi statistica. I risultati? Eccoli.
L’analisi campione è stata effettuata su tre città: una al nord (Milano), una al centro (Roma) e una al sud (Messina). Siccome Pasqua cade in primavera, periodo noto per la scarsa stabilità delle condizioni meteo, il controllo non è stato limitato ai giorni di Pasqua e delle Palme, ma anche alle domeniche prima delle Palme e dopo Pasqua, confrontando tra loro questi quattro giorni due a due per includere nell'analisi la variabilità stagionale. La tabella di sintesi delle diverse condizioni atmosferiche nei quattro giorni scelti ha dato un risultato globale ottenuto sommando tutti i risultati parziali delle diverse città: per la coppia di date Palme/Pasqua il proverbio è risultato corretto in 40 occasioni sulle 108 possibili (3 città per 36 anni verificati), quindi ha un "tasso di correttezza" del 37 per cento. Questo valore è significativamente peggiore di quello che si ottiene confrontando tutte le altre date prese in esame che arriva così al 43 per cento.
In generale, dai dati emersi si capisce che... in primavera il tempo è molto variabile. Quindi ricordiamo pure i cari proverbi appartenenti ad un tempo passato, ma per i nostri spostamenti affidiamoci al Meteo di Bassanonet.

Più visti