Pubblicato il 12-02-2010 00:58
in Sociale | Visto 3.292 volte

Shopping benefico: l’acquisto che fa bene

A Palazzo Bonaguro un’esposizione di tappeti antichi a e moderni offre l’occasione di fare buoni affari e sostenere le persone con disabilità

Shopping benefico: l’acquisto che fa bene

Un particolare dell'esposizione in corso a Palazzo Bonaguro

Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con l’esposizione di tappeti antichi e moderni ospitata a Palazzo Bonaguro fino al 14 febbraio prossimo; un’iniziativa che offre l’occasione ai visitatori per fare buoni affari ma anche l’opportunità per sostenere l’ANFFAS e il suo impegno sociale.
L’ evento è frutto del sodalizio pluriennale tra il Museo Civico cittadino e l’Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale (ANFFAS), ottimo esempio di sinergia tra pubblico, privato e associazioni di volontariato.
“Appuntamenti come questo permettono di raccogliere nuovi contributi alla nostra attività, ma rappresentano anche un’occasione per sensibilizzare il nostro territorio sui temi della disabilità, che coinvolgono molte famiglie - spiega Diego Dalla Giacoma, Presidente della sezione locale ANFASS -. Ringraziamo di cuore il Museo Civico che, con grande sensibilità, continua a sostenerci”.
L’ANFASS è presente nel comprensorio bassanese e nell’altopiano di Asiago fin dal 1972 e conta oggi 110 famiglie associate. Fin dal 1974 ha avviato un proprio centro educativo occupazionale diurno (CEOD) a Bassano e dal 1992 a Nove, dove gli ospiti sono impegnati in attività ludiche e lavorative, assistiti da operatori formati. Sempre a Bassano, alcune persone con disabilità trovano accoglienza presso una casa famiglia. Proprio per la realizzazione di nuove comunità alloggio, l’associazione è anche capofila del progetto “Casa Rubbi”, in collaborazione con la fondazione Pirani-Cremona.
L’ANFFAS organizza inoltre eventi nel corso di tutto l’anno: a marzo, in occasione della Giornata Nazionale della Disabilità Intellettiva e/o Relazionale, sarà in Piazza con uno stand informativo. Da settembre a giugno, nell’ambito del programma “Io ti insegno!”, i ragazzi delle scuole materne ed elementari incontrano la disabilità attraverso attività di laboratorio.
Mentre da dicembre a ottobre prosegue “La banda di quinnipak continua……”, un progetto di solidarietà per l’inclusione sociale, in collaborazione con altre associazioni del bassanese (Abc, Conca d’oro onlus, Fondazione Pirani-Cremona).

Libertà è Parola - Speciale #RegionaliVeneto2020 - Candidati Bassanesi a confronto

Libertà è Parola - Speciale #RegionaliVeneto2020 Candidati Bassanesi a confronto #conosciltuovoto Il progetto Libertà è Parola nasce con una...

Più visti