B.

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it

Cose in Comune

That’s all Volks

Resi noti i progetti del nuovo CdA di Fondazione Banca Popolare di Marostica – Volksbank. Conferme e nuovi impegni a favore di iniziative sul territorio, grandi eventi e borse di formazione per l’inserimento femminile nel mondo del lavoro

Pubblicato il 13-04-2022
Visto 2.414 volte

B.

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa, trasmesso in redazione dalla Fondazione Banca Popolare di Marostica – Volksbank:

COMUNICATO


Fondazione Banca Popolare di Marostica – Volksbank:
i progetti del nuovo CdA

Conferme e nuovi impegni a favore delle iniziative culturali, sociali, economiche di promozione del territorio vicentino, dai grandi eventi, come il Marostica Summer Festival e Resistere, alle borse di studio per l’inserimento femminile nel mondo del lavoro

Il nuovo consiglio di amministrazione della Fondazione Banca Popolare di Marostica – Volksbank, presieduto da Roberto Xausa, si è recentemente riunito nella sede della filiale Volksbank di corso Palladio, a Vicenza, assieme al consigliere Giuliano Perini, direttore dell’area Vicenza/Marostica della banca, per esaminare progetti e proposte e valutare iniziative per favorire condizioni di vita e migliori relazioni tra le persone in tempi complessi come quelli che stiamo vivendo.
Sono state adottate da subito iniziative per il sostegno alle famiglie in difficoltà, per l’accoglienza ai profughi provenienti da zone di guerra, per promuovere l’attenzione all’ambiente, per favorire politiche giovanili di integrazione, anche col contributo dei nuovi consiglieri Seven Cremona e Claudio Ronco.
Il vice presidente Giandomenico Cortese ha in particolare ricordato l’impegno della
Fondazione speso per l’elaborazione della sfida per Vicenza Capitale della Cultura 2024
che, «anche se la “gara” non è andata a buon fine, è risultata un’occasione, un momento di condivisione per intessere reti, stabilire contatti, avviare, promuovere e realizzare - nel capoluogo in particolare, ma in realtà in tutta la provincia - un fermento di mobilità culturale e turistica, quasi un risveglio generativo che ritenga la cultura davvero come una bella invenzione».
La Fondazione BPMV ha subito fatto suo, d’intesa con i Comuni dell’area bassanese, il progetto, già sperimentato negli anni scorsi, a favore dell’impiego di centinaia e centinaia giovani, nei mesi estivi, all’insegna del “Ci sto, a fare fatica!”.
La Fondazione è pure determinata nel sostegno di due appuntamenti di grande valore, come la rassegna di incontri letterari Resistere della Libreria Palazzo Roberti, che incontra migliaia di persone nelle piazze di Bassano del Grappa nel prossimo mese di giugno, e “Aperitivo con l’autore” della Libreria Giunti Al Punto che anima l’estate di Asiago, entrambe con decine di appuntamenti e presentazioni di libri.
Ad Asiago la Fondazione sarà anche a fianco dell’amministrazione comunale in una interessante mostra che avrà sede al Museo delle Carceri, curata da Vittorio Sgarbi, con una retrospettiva su Ligabue, mentre a Marostica affiancherà il Comune per l’attesa serie di concerti del Marostica Summer Festival, in piazza degli Scacchi.
Sarà inoltre partner del Museo Diocesano di Vicenza, intitolato al Vescovo Pietro Nonis, per una serie di esposizioni temporanee, in un ciclo che durerà due anni, per rappresentare l’interpretazione nell’arte dei sette giorni della Genesi, e tornerà ad essere accanto al Festival Biblico nella sua ricerca di interpretazione dell’Apocalisse, tema di punta dei prossimi mesi.
Ancora, una partecipazione motivante è quella registrata a sostegno dei progetti teatrali dell’Associazione Ullallà che porterà in scena, in un percorso itinerante, una compagnia di professionisti con disabilità.
Altre deliberazioni adottate accompagnano la Fondazione a fianco del Comune dei Giovani di Santa Croce a Bassano, che sta per celebrare i suoi primi 60 anni di vita, il sostegno della 40.esima edizione del Premio Internazionale di Cultura Cattolica, aiuti per l’avvio allo sport di ragazzini con difficoltà, la partecipazione ad attività di Self Help per rimuovere le dipendenze da alcol, droga, ludopatie, e di nuovo contributi per borse di studio e di formazione-lavoro per l’inserimento femminile nel mondo produttivo nell’intento, soprattutto, di consolidare aree identitarie indebolite anche a causa di violenze subite.
A fianco, e in sintonia al CdA della Fondazione opera il collegio dei revisori presieduto da Flavio Costenaro con Sandro Cerato e Giuliana Liotard.

Più visti

1

Attualità

10-05-2022

Maria che Biosfera

Visto 11.767 volte

2

Politica

13-05-2022

Area qua

Visto 11.693 volte

3

Cronaca

11-05-2022

Il fumo fa male

Visto 11.618 volte

4

Attualità

11-05-2022

Salute!

Visto 11.372 volte

5

Attualità

11-05-2022

Tanta Rob

Visto 10.583 volte

6

Attualità

12-05-2022

Caesars Palace

Visto 10.504 volte

7

Attualità

09-05-2022

La Cosa

Visto 10.460 volte

8

Attualità

12-05-2022

Cosa dolce Cosa

Visto 10.369 volte

9

Attualità

13-05-2022

Mark Spritz

Visto 9.703 volte

10

Incontri

12-05-2022

Le passate stagioni raccontate da Siviero

Visto 5.832 volte

1

Attualità

10-05-2022

Maria che Biosfera

Visto 11.767 volte

2

Politica

13-05-2022

Area qua

Visto 11.693 volte

3

Cronaca

11-05-2022

Il fumo fa male

Visto 11.618 volte

4

Attualità

11-05-2022

Salute!

Visto 11.372 volte

5

Attualità

11-05-2022

Tanta Rob

Visto 10.583 volte

6

Attualità

12-05-2022

Caesars Palace

Visto 10.504 volte

7

Attualità

09-05-2022

La Cosa

Visto 10.460 volte

8

Attualità

12-05-2022

Cosa dolce Cosa

Visto 10.369 volte

9

Attualità

13-05-2022

Mark Spritz

Visto 9.703 volte

10

Attualità

04-05-2022

Terno al lotto

Visto 8.853 volte