Pubblicità

Opera Estate Festival

Pubblicità

Opera Estate Festival

RedazioneRedazione
Bassanonet.it

Salute

Al via la vaccinazione antinfluenzale

Influenza: parte la campagna vaccinale dell'Ulss n. 3, rivolta alle categorie di popolazione a rischio. Le indicazioni e le raccomandazioni dell'Azienda Socio Sanitaria

Pubblicato il 29-10-2013
Visto 3.491 volte

Pubblicità

Opera Estate Festival

Riceviamo e pubblichiamo la seguente comunicazione di pubblica utilità, trasmessa in redazione dall'Azienda Ulss n.3:

COMUNICATO


AL VIA LA VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE 2013-2014

Anche quest’anno l’Azienda Sanitaria ULSS n. 3, mette a disposizione di tutte le persone anziane e dei soggetti “a rischio” la vaccinazione anti-influenzale gratuita.
La vaccinazione per i soggetti a rischio sarà disponibile presso gli ambulatori dei Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di Libera Scelta dai primi giorni del mese di novembre.
Per le strutture protette (Case di Riposo, RSA, ecc.), la vaccinazione degli ospiti verrà effettuata sul posto.

A chi è raccomandato il vaccino?

La vaccinazione antinfluenzale viene raccomandata in particolare:
- a chi ha più di 65 anni,
- alle categorie a rischio: bambini con più di sei mesi di età, ragazzi e adulti affetti da malattie croniche respiratorie o cardio-circolatorie, diabete mellito e altre malattie metaboliche, malattie renali con insufficienza renale, malattie del sangue, malattie congenite o acquisite che comportino carente produzione di anticorpi, immunosoppressione indotta da farmaci o da HIV; sindromi da malassorbimento intestinale, tumori, malattie neuromuscolari associate a rischio di aspirazione delle secrezioni respiratorie; tutti coloro che hanno in programma un intervento chirurgico; bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico;donne che all'inizio e durante la stagione epidemica si trovano nel secondo e terzo trimestre di gravidanza;
- individui di qualunque età ricoverati presso strutture lungodegenti;
- medici e personale sanitario di assistenza;
- familiari e contatti di soggetti ad alto rischio;
- addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo (forze dell'ordine incluso polizia municipale; vigili del fuoco e personale della protezione civile; personale degli asili nido, delle scuole dell'infanzia e dell'obbligo; addetti alle poste e comunicazioni; addetti ai trasporti pubblici; volontari dei servizi sanitari di emergenza; donatori di sangue; personale di assistenza nelle case di riposo);
- personale che, per motivi occupazionali, è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani (allevatori o addetti all'attività di allevamento, addetti al trasporto di animali vivi, macellatori e vaccinatori, veterinari pubblici e libero-professionisti.

Chi non appartiene ad una categoria a rischio e desidera vaccinarsi, potrà rivolgersi al proprio Medico di Medicina Generale, acquistando prima il vaccino in farmacia e conservandolo in frigo fino al momento dell’uso.
Si ricorda, inoltre, che la trasmissione interumana del virus dell’influenza si può verificare per via aerea attraverso le gocce di saliva di chi tossisce o starnutisce, ma anche attraverso il contatto con mani contaminate dalle secrezioni respiratorie. Per questo motivo, una buona igiene delle mani e delle secrezioni respiratorie può giocare un ruolo importante nel limitare la diffusione del virus.

Si raccomanda pertanto:

- il lavaggio delle mani o l’uso di gel alcolici;
- una buona igiene respiratoria (coprire bocca e naso quando si starnutisce o tossisce, trattare i fazzoletti e lavarsi le mani);
- l’isolamento volontario a casa delle persone con malattie respiratorie febbrili specie in fase iniziale;
- l’uso di mascherine da parte delle persone con sintomatologia influenzale quando si trovano in ambienti sanitari (ospedali).
Si ricorda inoltre che, in concomitanza con la campagna per la vaccinazione antinfluenzale, sta proseguendo, con la collaborazione dei Medici di Medicina Generale il “Progetto Regionale di Prevenzione dell’ipovitaminosi D” con l’obiettivo primario di ottenere una riduzione del rischio di fratture di femore negli anziani, attraverso l’offerta di Vitamina D ai nati negli anni 1935, 1936, 1937 e 1938.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al sito web aziendale www.aslbassano.it e al Dipartimento di Prevenzione - Servizio Igiene e Sanità Pubblica al seguente numero telefonico: 0424-885500.

Più visti

1

Politica

21-07-2024

Bassano Summer Festival

Visto 11.917 volte

2

Politica

17-07-2024

Green Pass

Visto 10.418 volte

3

Cronaca

18-07-2024

Un, due, Pré

Visto 9.911 volte

4

Attualità

17-07-2024

Io Vagabondo

Visto 9.870 volte

5

Cronaca

17-07-2024

Notizia bomba

Visto 9.601 volte

7

Il "Tich" nervoso

22-07-2024

Potenti mezzi

Visto 6.054 volte

8

Danza

19-07-2024

Vade Redrum

Visto 3.739 volte

9

Teatro

17-07-2024

Alle Latitudini di Darwin

Visto 3.718 volte

10

Teatro

20-07-2024

Manifatture d'autore

Visto 3.636 volte

1

Elezioni 2024

24-06-2024

Gratta e Finco

Visto 22.865 volte

2

Elezioni 2024

25-06-2024

John Fincgerald Kennedy

Visto 21.845 volte

3

Elezioni 2024

27-06-2024

Ma Guarda un po’

Visto 21.519 volte

4

Elezioni 2024

25-06-2024

Io sono leggenda

Visto 21.220 volte

5

Elezioni 2024

29-06-2024

Ciak, ripresa

Visto 21.117 volte

6

Elezioni 2024

26-06-2024

Robert De Stino

Visto 21.109 volte

7

Elezioni 2024

24-06-2024

Disimpegno per Bassano

Visto 20.217 volte

8

Politica

05-07-2024

È giunta l’ora

Visto 12.020 volte

9

Politica

21-07-2024

Bassano Summer Festival

Visto 11.917 volte

10

Politica

11-07-2024

Vitamina P

Visto 11.256 volte