Pubblicato il 22-12-2013 11:41
in Volley | Visto 1.276 volte

Il Brunopremi.com Bassano chiude il 2013 perdendo 3-1 a Brescia

Le leonesse perdono un altro scontro diretto in trasferta restando inchiodate alla terzultima posizione: la squadra di Malinov non ripete la bella prestazione offerta con la capolista tornando a casa a mani vuote
gruppo

Il Brunopremi.com Bassano chiude il 2013 perdendo 3-1 a Brescia

Foto Chiara Vaccari

Millennium Brescia - Brunopremi.com Bassano 3-1 (25-17, 23-25, 25-18, 25-20)
Millenium Brescia: Dall'acqua, Baldi, D'angelo, Cima, Treccani, Bellini, Trentini, Camanini, Pionelli, Raccagni, Calzoni (L). A disposizione: Casali. Allenatori: Castillo, Corrini.
Brunopremi.com Bassano: Zarpellon, Malinov, Pamio, Scapati, Comunello, Zanon, Guerra, Compostella, Scanavacca (L), Zanon C. (L). 1° All. Malinov, 2° All. Arsenov

La partita di domenica scorsa con la capolista aveva regalato l'illusione che quel Brunopremi.com avrebbe davvero potuto fare il colpaccio a Brescia in una partita che metteva di fronte due squadre con gli stessi punti in classifica e la stessa maledetta voglia di conquistare punti pesanti in ottica salvezza. Invece è finita con le padrone di casa del Millennium a festeggiare davanti al pubblico amico una vittoria importantissima che consente alle lombarde di staccare le dirette concorrenti in classifica di 3 lunghezze e di portarsi in una zona sicuramente meno calda di quella occupata dal Bassano terzultimo a due punti dalla salvezza. Le leonesse non sono infatti riuscite a ripetere la prova maiuscola offerta nel proibitivo match di otto giorni fa con il Le Ali e, fatta eccezione per il 2° set, si sono arrese piuttosto nettamente al sestetto di casa decisamente più convinto e più determinato a fare suo il risultato. Niente di compromesso sia chiaro, ma resta il fatto che nelle ultime due trasferte contro due dirette concorrenti per la salvezza sono arrivate due sconfitte pesanti e senza appello che sicuramente hanno un po' smorzato l'entusiasmo di un ambiente galvanizzato dalle precedenti vittorie con Cerea, Modena e Fiorenzuola. La squadra di Malinov fatica ancora troppo in trasferta, anche se a questo proposito va detto che praticamente tutti gli scontri diretti, fatta eccezione di quello con Modena, al ritorno si giocheranno al PalaBruel e questo potrebbe pesare non poco sulla corsa salvezza delle leonesse.

Tornando alla partita di sabato sera, al PalaMero si sfidavano una squadra in cui la più giovane a referto ha un anno in più della più "vecchia" delle nostre, ovvero Compostella che è del 1995. Questo non per trovare alcuna scusa, visto che la scelta di giocare con una squadra giovane è l'essenza della politica societaria della Bruel, ma per dire che l'esperienza in certe partite conta parecchio e infatti alla fine le bresciane si sono dimostrate superiori nel corso del match ed hanno vinto con merito, mentre le leonesse hanno pagato oltre misura il peso di un match importantissimo giocato su un campo difficile. Nel 1° set c'è stata poca storia e il Millennium ha chiuso agevolmente sul 25-18, salvo poi subire la veemente reazione del Brunopremi.com bravo a mantenere i nervi saldi in un set equilibratissimo e a chiudere sul 23-25 l'1-1 nel computo dei parziali. La speranza che fosse solo l'inizio della partita delle bassanesi è presto svanita nel 3° set: le bresciane hanno infatti ripreso in mano le redini dell'incontro facendo capire che difficilmente se le sarebbero nuovamente fatte sfuggire e infatti dopo aver chiuso sul 25-18, hanno contenuto senza troppi affanni il ritorno delle ragazze di Malinov nel 4° portando a casa l'incontro con un 25-20 il cui andamento non è mai stato messo realmente in discussione dal Bassano. Con questa sconfitta il Brunopremi.com chiude il 2013 con una sconfitta pesante ma che non compromette né quanto di buono fatto dall'inizio del torneo né tanto meno una corsa salvezza ancora apertissima: nel primo match del 2014 si torna a correre e l'ideale sarebbe farlo subito, ovvero vincendo lo scontro diretto di domenica 12 gennaio contro il Domovip Porcia quartultimo con due punti di vantaggio sulle giallorosse. Appuntamento all'anno prossimo.

    Più visti