Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 23-10-2010 22:09
in Attualità | Visto 3.409 volte
 

Il “blitz” della leonessa Ilaria

Il consigliere Ilaria Brunelli consegna a Francesco Patierno, regista del film con Abatantuono, un libro sulla storia dei Veneti. La battuta del vicesindaco Ferraro: “E' un colpo Gobbo!”

Il “blitz” della leonessa Ilaria

Il regista Francesco Patierno riceve da Ilaria Brunelli il libro sulla storia dei Veneti

Ampiamente annunciato sui giornali, il “blitz” della leonessa Ilaria alla fine si è compiuto. Ilaria Brunelli, giovane e intraprendente consigliere comunale di maggioranza a Bassano, è stata delegata dal sindaco Cimatti a seguire le questioni della cultura e identità veneta.
E' in questa veste che questa sera è intervenuta, mescolandosi tra i giornalisti, all'incontro stampa con Francesco Patierno, il regista del film “Cose dell'altro mondo” che ha monopolizzato il dibattito politico e cittadino dell'ultima settimana, dopo lo stop imposto alla produzione dal sindaco di Treviso Gian Paolo Gobbo e il trasferimento del set nella città del Grappa.
Terminata la conferenza stampa - che ha visto anche l'intervento del delegato di produzione della “Rodeo Drive” Francesca Di Donna, del sindaco Stefano Cimatti e del vicesindaco Carlo Ferraro - la Brunelli si è alzata dalla sedia per consegnare al regista una copia del libro, con dedica personalizzata, “Veneti - Storia Essenziale”.
“E' un piccolo compendio - spiega il consigliere di “Bassano ConGiunta” - che riassume i 3500 anni di storia del popolo Veneto e che presenta la millenaria storia della nostra terra, non solamente soffermandosi alle vicende della Repubblica Serenissima, ma iniziando dai primi ritrovamenti Paleoveneti.”
“La consegna, a titolo simbolico - continua Ilaria Brunelli - è un omaggio che la città di Bassano fa alla troupe, per permettere di conoscere realmente i Veneti e la loro realtà.”
Il regista Patierno - che nel corso della conferenza stampa, come riportiamo ampiamente in un altro articolo, ha spiegato le reali motivazioni del film e rivelato di essere “veneto al 50 per cento, per parte di madre” - ha accettato di buon grado il piccolo omaggio, davanti a un temporale di flash dei fotografi dei giornali.
Commento finale del vicesindaco Ferraro, noto per le sue battute micidiali: “E' un colpo Gobbo!”.