Canova
Canova

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it

Politica

Silurata la Stevan

Ritirate dal presidente Schneck le deleghe di assessore. Dopo la sfiducia incassata dal gruppo consiliare leghista, Maria Nives Stevan esce di scena dalla giunta provinciale

Pubblicato il 06-10-2010
Visto 4.080 volte

Canova

Bye Bye Nives.
Non si può dire che la cosa sia stata un fulmine a ciel sereno, perché la notizia era annunciata da settimane. Ma fino all'ultimo Maria Nives Stevan, assessore provinciale leghista, aveva sperato che il suo grande amico Attilio Schneck - presidente leghista della Provincia di Vicenza - le confermasse quella fiducia che aveva riposto nei suoi confronti, nominandola direttamente al suo incarico, sin dagli inizi del suo mandato alla guida dell'Amministrazione di Palazzo Nievo.
E invece ieri, al termine della seduta della giunta provinciale, la vicenda ha vissuto il suo epilogo. Dopo aver tentato inutilmente di convincere la Stevan a presentare volontariamente le dimissioni - a seguito della sfiducia espressa nei suoi confronti dall'intero gruppo della Lega in consiglio provinciale - il presidente Schneck ha firmato il provvedimento di ritiro delle deleghe nei confronti dell'esponente del Carroccio bassanese, che esce così di scena dall'Amministrazione provinciale.

L'ex assessore provinciale Maria Nives Stevan

Le deleghe che erano della Stevan - servizi sociali, immigrazione e emigrazione, servizi al cittadino, pari opportunità - sono state acquisite, per il momento, dallo stesso presidente Schneck.
Maria Nives Stevan paga lo scotto di alcune sue posizioni controcorrente rispetto alla politica finanziaria della Provincia e soprattutto rispetto alla corrente della Lega Nord del Bassanese che fa capo a Mara Bizzotto, di cui l'influente consigliere provinciale leghista Valerio Lago, che è anche sindaco di Tezze sul Brenta, è uno dei rappresentanti di spicco.
La Stevan, dal canto suo, non si dà per vinta: trangugiato tra le lacrime il boccone amarissimo del siluramento, promette di continuare a militare nella Lega e annuncia una scoppiettante conferenza stampa, nei prossimi giorni, nella quale racconterà la sua verità.

Più visti

1

Attualità

21-11-2022

Oh che bel Macello

Visto 11.961 volte

2

Attualità

20-11-2022

Veni, Vidi, Deficit

Visto 7.257 volte

3

Attualità

21-11-2022

Chi ha incastrato Roger Rabbit?

Visto 7.048 volte

4

Attualità

20-11-2022

Profumo di Leandro

Visto 6.552 volte

5

Attualità

23-11-2022

Pantani in pista

Visto 6.345 volte

6

Attualità

24-11-2022

Born To Be Wild

Visto 5.148 volte

7

Incontri

20-11-2022

Tra le Arti sorelle

Visto 3.313 volte

8

Musica

24-11-2022

Flaviada con Paolo Conte

Visto 2.751 volte

9

Calcio

20-11-2022

Bassano da rincorsa

Visto 2.055 volte

10

Lavoro

26-11-2022

È sparito il potere d’acquisto

Visto 793 volte

1

Attualità

21-11-2022

Oh che bel Macello

Visto 11.961 volte

2

Attualità

15-11-2022

L’Osservatore Romano (d’Ezzelino)

Visto 8.381 volte

3

Politica

11-11-2022

Ho visto cose

Visto 8.119 volte

4

Politica

09-11-2022

Una Giada in Museo

Visto 7.554 volte

5

Attualità

12-11-2022

Abbey Road

Visto 7.526 volte

6

Attualità

29-10-2022

O mia cara finestra

Visto 7.386 volte

7

Cronaca

14-11-2022

La febbre del sabato sera

Visto 7.343 volte

8

Politica

19-11-2022

Park Condicio

Visto 7.269 volte

9

Attualità

20-11-2022

Veni, Vidi, Deficit

Visto 7.257 volte

10

Attualità

21-11-2022

Chi ha incastrato Roger Rabbit?

Visto 7.048 volte