Opera Estate
Opera Estate

Laura VicenziLaura Vicenzi
Giornalista
Bassanonet.it

Attualità

Ripensare il cibo quotidiano

Serata dedicata all’agroalimentare alla Bassanese. Al primo appuntamento degli Incontri senza tossine ospite Carlo Cambi

Pubblicato il 29-05-2010
Visto 2.797 volte

Opera Estate

Il ciclo culturale Incontri senza Tossine, una serie di quattro appuntamenti specifici sulla salute e l’alimentazione organizzato dalla libreria La bassanese in appendice agli Incontri senza Censura, è iniziato con una serata dedicata al “Cibo quotidiano”. Ospite dell’appuntamento Carlo Cambi, famoso giornalista ed enogastronomo, che ha presentato in anteprima i contenuti del suo prossimo libro, “No food” e che ha parlato a lungo, con un fiorire anche colorito, da vero toscano, portando esempi ed informazioni aggiornate, dell’attualità della ristorazione, di problematiche riguardanti il “biologico e il non-biologico”, del moltiplicarsi di truffe al consumatore e delle catene del resto immaginabili, ma eticamente impensabili, inanellate ad interessi economici che governano l’industria alimentare mondiale.
Ad introdurre la serata Gianpaolo Giacobbo, giornalista che collabora dal 2001 al progetto Porthos, “una cellula di resistenza creativa, indipendenti da sempre ci occupiamo di vino, cibo e cultura”, recita il motto del direttore di Porthos, Sandro Sangiorgi.
Cambi, tra le altre cose fondatore della rivista “Wine Passion”, direttore editoriale di “Le vie del Gusto”, attualmente docente di Teorie e politiche del turismo all’Università di Macerata, con “Il Mangiarozzo”, Newton Compton Editori, affiancato con successo da “Le ricette e i vini del Mangiarozzo” e da “Gli agriturismi del Mangiarozzo”, ha imposto un nuovo modo di recensire i ristoranti d’Italia: meno critica fine a se stessa, o peggio pilotata da interessi altri, più attenzione a fornire informazione, e un invito esplicito e chiaro al rispetto della cultura e dell’etica dell’alimentazione. A fronte del festival delle pentole che impera in TV, che propone soffritti dall’alba al tramonto, della moda dilagante del packaging “ambientally correct” che dipinge con un green poco veritiero prodotti e i luoghi destinati alla nostra spesa, del balletto di carte delle “autocertificazioni poco certificanti” e della consapevolezza del triste destino di molti contributi all’agroalimentare della comunità europea, la ricetta proposta da Cambi invita al rispetto delle caratteristiche dell’identità, della storicità, della relazionalità che sono legate al cibo. Sono questi i tre ingredienti che garantiscono da soli la “sanità” di ciò che si mette in pentola, e che ci nutre.

Marco Bernardi Carlo Cambi e Gianpaolo Giacobbo

Nonostante tante informazioni allarmanti arrivino sempre più numerose, e a più voci, al consumatore, è sempre difficile pensare di essere finiti in pasto a cattive nutrici. Si pensa che nessuna madre, consapevolmente, infilerebbe negli zaini dei propri figli merendine che contengono grassi idrogenati sapendo con che cosa vengono prodotti, eppure certi comportamenti fanno parte del nostro quotidiano. L’invito che arriva da Cambi è proprio quello di ripensare certe abitudini e di recuperare il rapporto il più possibile diretto col venditore del settore agroalimentare. La rintracciabilità è importante, dovrebbero diventarlo sempre di più anche il desiderio di informazione e la riscoperta di gusti non omologati, in nome della tradizione di una cucina sana che fortunatamente ancora ci appartiene.

Più visti

1

Attualità

20-06-2022

Pezzi da 60

Visto 7.894 volte

2

Attualità

18-06-2022

Sandwich Meccanico

Visto 7.220 volte

3

Attualità

19-06-2022

Fino a esaurimento scorte

Visto 7.207 volte

4

Attualità

18-06-2022

La resurrezione di San Lazzaro

Visto 6.996 volte

5

Politica

21-06-2022

Mezzalira e cinque euro

Visto 6.870 volte

6

Attualità

21-06-2022

La fiera Franka

Visto 6.379 volte

7

Attualità

22-06-2022

Buona la prima

Visto 5.427 volte

8

Politica

23-06-2022

Dammi il cinque

Visto 3.721 volte

9

Incontri

20-06-2022

Venezia-Tokio: andate e ritorni

Visto 3.384 volte

10

Attualità

23-06-2022

Mini Maxi Fest

Visto 3.309 volte

1

Attualità

16-06-2022

Veni, Vini, Piwi

Visto 10.101 volte

2

Attualità

07-06-2022

Roberto bolle

Visto 9.488 volte

3

Attualità

26-05-2022

L’Innominato

Visto 7.915 volte

4

Attualità

20-06-2022

Pezzi da 60

Visto 7.894 volte

5

Attualità

30-05-2022

Tornio subito

Visto 7.650 volte

6

Attualità

14-06-2022

Superstrada Pantalon

Visto 7.643 volte

7

Politica

01-06-2022

Rischiatutto

Visto 7.588 volte

8

Attualità

11-06-2022

L’A.RI.A che tira

Visto 7.271 volte

9

Attualità

18-06-2022

Sandwich Meccanico

Visto 7.220 volte

10

Attualità

19-06-2022

Fino a esaurimento scorte

Visto 7.207 volte