Pubblicità

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 07-05-2010 01:38
in Attualità | Visto 3.463 volte

La “crociata” del consigliere Finco

L'esponente leghista contesta la visita guidata gratuita alla mostra su Jacopo Bassano riservata agli immigrati. E l'assessore Toniolo gli risponde per le rime

La “crociata” del consigliere Finco

La mostra per i 500 anni di Jacopo Bassano. E' polemica per la visita gratuita riservata agli immigrati

Apprendiamo dai giornali (perché ieri il diretto interessato ha trasmesso un comunicato stampa alle redazioni, ma non a Bassanonet) che il consigliere comunale e neo-consigliere regionale della Lega Nicola Finco ha contestato l'iniziativa, promossa dal Comune e dal Museo Civico, di riservare agli immigrati residenti nel territorio una visita guidata gratuita alla mostra celebrativa di Jacopo Bassano il prossimo 18 maggio, in occasione - come scriviamo in un altro articolo - della “Giornata Internazionale dei Musei”.
“Apprendo della volontà dell'Amministrazione di aprire l'esposizione su Jacopo Bassano a tutti i residenti il 18 maggio - afferma Finco nel suo intervento-. Ottima idea: è giusto che chi abita nel territorio comunale abbia la possibilità di visitare la mostra senza corrispondere il prezzo del biglietto. Ma, volendo aderire all'iniziativa, ho appreso dall'Ufficio Informazioni che la visita guidata all'esposizione è riservata solo agli immigrati. Noi bassanesi “autoctoni” dobbiamo munirci di audioguida al costo di 4 euro.”
“Chiedo quindi al sindaco, visto che siamo ancora in tempo, di allargare la possibilità anche ai non stranieri, e soprattutto di darne adeguata informazione - aggiunge l'esponente leghista -. A oggi, gli uffici museali e quelli preposti alle prenotazioni forniscono indicazioni confuse e pressapochiste.”
Non si è fatta attendere, al riguardo, la replica dell'assessore comunale di Bassano alla Pubblica Istruzione Annalisa Toniolo, che sempre ieri - correttamente - ha fatto pervenire un comunicato di risposta anche alla nostra redazione.
“Le parole del Consigliere regionale Nicola Finco - dichiara l'assessore - risultano quanto meno sorprendenti: dato che è tuttora Consigliere comunale di Bassano del Grappa ero convinta che seguisse con maggiore attenzione tutte le iniziative che riguardano il nostro Museo Civico. Le visite guidate gratuite per i bassanesi e per tutte le persone che hanno desiderato aderire sono già state effettuate in occasione della Settimana della Cultura, che ha avuto luogo tra il 18 e il 25 aprile.”
“La procedura da seguire - continua l'esponente di giunta - è stata la stessa adottata in questa occasione: bastava chiamare il Museo e prenotare secondo le indicazioni che erano state fornite. Ricordo inoltre che il giorno prima dell’apertura ufficiale della mostra, venerdì 5 aprile, tutti i bassanesi potevano entrare gratuitamente in una giornata appositamente riservata a loro”
“Concludo - dice ancora la Toniolo - con una riflessione: la giornata internazionale dei musei, indetta da ICOM (International Council of Museums) ha come tema “Musei e armonia sociale” e proprio per abbracciare questo spirito abbiamo pensato di riservare dei momenti ad alcune categorie particolari della nostra popolazione: gli immigrati, le neo mamme e, ma per questo stiamo attendendo conferma dall’associazione Lis (Lingua dei segni), anche per le persone sordomute.”
“La nostra volontà, in sintonia con l’indicazione che ci viene dall’ICOM, - conclude l'assessore comunale - è quella di fare conoscere agli immigrati questo nostro artista, che ritraeva il territorio che ora li accoglie, mentre per le neo mamme abbiamo pensato di poter fare ammirare le opere dell’artista con il loro bambino senza timore di disturbare altre persone e per questo perdere un’occasione di crescita culturale che consideriamo preziosa per tutti.”
Povero Jacopo Bassano: sulla sua mostra, davvero notevole per i dipinti esposti, sembra non esserci mai pace.

Pubblicità

Mostra

Più visti