Pubblicità

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 04-02-2010 20:24
in Attualità | Visto 2.546 volte

“Sicurezza a Bassano, reati in diminuzione”

Il sindaco Cimatti chiede i dati al prefetto e ribatte alle affermazioni della minoranza

“Sicurezza a Bassano, reati in diminuzione”

Il sindaco Cimatti: "Quelli che contano sono i dati oggettivi"

Il sindaco di Stefano Cimatti interviene oggi sulla questione della sicurezza a Bassano.
Lo fa tramite un comunicato stampa, che riceviamo e pubblichiamo:

“E’ facile fare percepire ai cittadini insicurezza tramite affermazioni incontrollate: nell’ultimo periodo abbiamo sentito più volte esponenti della minoranza fare affermazioni circa la minore sicurezza generata, a loro dire, dai comportamenti dalla nuova amministrazione.
Poiché sono i dati oggettivi a contare, e non certo affermazioni in libera uscita, ho chiesto al Signor Prefetto la disponibilità a fornire i dati relativi a tutte le denunce di reati avvenuti nella nostra Città nell’anno 2008 e nell’anno 2009. La prefettura, infatti, controlla queste informazioni indipendentemente dall’organo al quale la denuncia viene effettuata.
La risposta del Signor Prefetto è stata immediata e di questo lo voglio ringraziare sinceramente.
Ecco i risultati.
I furti in abitazione sono cresciuti da 131 a 143 (tuttavia nel 2007 erano stati 165) e questo è l’unico dato negativo.
Furti nei negozi: da 89 a 84
Furti auto: da 40 a 16
Scippi: da 7 a 5
Borseggi da 155 a 77 (nel 2008 c’è stata l’adunata, ma nel 2007 erano comunque 81)
Rapine: da 16 a 11
Truffe: da 49 a 41
Estorsioni: da 6 a 1
Reati di droga: da 11 a 2
Non è assolutamente mia intenzione attribuire il merito di questa diminuzione di reati all’amministrazione da me guidata, anche se il terzo turno ed i vigili nei quartieri prima non c’erano; probabilmente i fattori sono molteplici, ma mi fa piacere poter affermare che i numeri testimoniano un miglioramento della situazione nel 2009 rispetto al 2008, miglioramento che mi auguro prosegua anche nel 2010.
Un grazie sincero, quindi, a tutte le forze dell’ordine che, evidentemente, hanno in mano la situazione e svolgono un lavoro encomiabile, testimoniato anche recentemente dal rapido ritrovamento della croce commemorativa divelta in via Brigata Basilicata.
Un membro della minoranza ha fatto nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale affermazioni non controllabili, del tipo: “Si vedono circolare zingari che precedentemente non c’erano; il numero degli accattoni è cresciuto; ecc.”.
Io ora dico soltanto che è ora di finirla con affermazioni a caso che certo non fanno gli interessi della comunità e aumentano semplicemente la percezione di insicurezza. Mi auguro che i cittadini tengano nella considerazione che meritano questi comportamenti.

Il Sindaco
Stefano Cimatti”

Pubblicità

Canova

Ultimora

Più visti