Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 14-12-2011 11:39
in S.O.S. città | Visto 2.967 volte

Parcheggio alla bassanese (seconda puntata)

Due vetture parcheggiate a sinistra e una fila di paletti a destra. Ovvero: quando uscire in auto dal parcheggio dell'ex ospedale diventa un'impresa

Parcheggio alla bassanese (seconda puntata)

Le due auto parcheggiate irregolarmente in via dell'Ospedale (foto Alessandro Tich)

Hanno a disposizione il parcheggio dell'ex ospedale: ampio, ancora gratuito e a quell'ora praticamente vuoto. E invece no: farsi cento metri a piedi in più è un'attività usurante, bisogna parcheggiare il più possibile vicino a Viale delle Fosse, e quindi al centro storico. Peccato che per piazzare la loro macchina nel posto prescelto fanno incazzare gli altri automobilisti, che per passare rischiano di rompere lo specchietto retrovisore esterno o di strisciare la carrozzeria.
Sono le nove di sera di un martedì qualsiasi, e la scena che documentiamo accade in via dell'Ospedale: la strada, tanto per capirci, che dall'uscita pedonale nord del parcheggio “Centro Storico - Le Piazze” porta appunto in Viale delle Fosse.
Da alcune settimane, il tratto della via che collega l'uscita pedonale del parcheggio con il centro storico ha subito dei cambiamenti: è stata realizzata una pista pedonale, delimitata con paletti metallici, e sul lato opposto (a fianco del muro) i vecchi posti auto a disco orario sono stati eliminati e non si può più parcheggiare.
Il motivo è ovvio: con la nuova pista pedonale, la carreggiata per le auto si è ristretta e manca lo spazio.
Ma i parcheggianti della notte non si pongono questo problema. E così due automobili si piazzano sul posto dove non dovrebbero stare. Delle due auto, quella parcheggiata più dietro occupa maggiormente il piano strada.
Ci troviamo al volante, appena usciti dal parcheggio dell'ex ospedale, e passare in mezzo a quell'autovettura a sinistra e ai paletti della pista pedonale a destra è un'autentica impresa: ci riusciamo solo perché il nostro specchio retrovisore sinistro è più alto dello specchietto destro del geniale automobilista anonimo.
Scendiamo quindi dall'auto per scattare una foto, a beneficio della nostra quasi-rubrica “Parcheggio alla bassanese”, dedicata ai tanti modi “creativi” di posteggiare l'auto a Bassano del Grappa.
Mentre siamo sul posto, arriva un'altra automobile: si ferma, non riesce a passare e ingrana la retromarcia per trovare un nuovo sbocco in via De Blasi.
Prima di farlo, il conducente della vettura ci chiede, giustamente scocciato: “Ma i vigili dove sono?”.
Già, appunto: i vigili dove sono?

Libertà è Parola - Speciale #RegionaliVeneto2020 - Candidati Bassanesi a confronto

Libertà è Parola - Speciale #RegionaliVeneto2020 Candidati Bassanesi a confronto #conosciltuovoto Il progetto Libertà è Parola nasce con una...

Più visti