Aiutiamo i nostri ospedali

CC intestato a Fondazione di Comunità Vicentina per la Qualità di Vita.
IBAN IT 37 S 08807 60791 00700 0024416 - Causale "Aiutiamo i nostri ospedali"

Campagna di raccolta fondi per l'emergenza Coronavirus a favore dell'Ulss7 Pedementana in collaborazione con
Comune di Bassano del Grappa, Comune di Santorso, Comune di Asiago, Fondazione di comunità vicentina per la qualità della vita, Bassanonet.it

Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 26-01-2010 03:32
in Attualità | Visto 5.240 volte

Ecco a voi il progetto Chipperfield

L'immagine del progetto, col nuovo ponte pedonale tra Porto di Brenta e l'ex Macello, è pubblicata nel sito internet dell'architetto inglese

Ecco a voi il progetto Chipperfield

Il progetto complessivo di riqualificazione urbana tra il Ponte Nuovo e il Ponte Vecchio firmato dall'architetto David Chipperfield (fonte: www.davidchipperfield.co.uk)

La ristrutturazione del Ponte Nuovo, la realizzazione di un nuovo ponte pedonale tra Porto di Brenta e l'ex Macello, la trasformazione dell'ex Macello in un Centro Museale di Arte Moderna, la sistemazione delle due rive: il progetto di riqualificazione urbana attorno al Fiume Brenta nel tratto immediatamente a sud del Ponte Vecchio - commissionato al grande architetto inglese David Chipperfield dai due imprenditori Luigi Bonotto e Renzo Rosso e di cui ci occupiamo anche in altri articoli - dispone anche di un'immagine, fruibile da tutti attraverso internet, che presenta il design degli elementi inseriti nel progetto nel loro complesso.
L'immagine in anteprima del progetto è inserita nella sezione “news” del sito internet ufficiale dell'architetto (www.davidchipperfield.co.uk) e contiene inoltre, in inglese, le informazioni di base riguardanti gli interventi previsti.
“La David Chipperfield Architets - è la traduzione testuale della didascalia a corredo dell'immagine - è stata incaricata di progettare cinque interventi lungo in Fiume Brenta a Bassano del Grappa, in Italia: l'introduzione di un nuovo ponte, il restauro di un ponte già esistente, l'inserimento di una piazza, la conversione di un edificio in mattoni in un museo per una collezione d'arte privata e il rinnovamento delle rive su entrambe le sponde del fiume.
Lo scopo principale del progetto è quello di collegare la città con il fiume e oltre il fiume tramite l'uso di spazi pubblici, rampe e ponti.
Il nuovo ponte pedonale è collocato tra i due ponti già esistenti (uno dei quali progettato da Palladio, l'altro risalente agli anni '50) e sarà costruito con elementi concreti prefabbricati tenuti insieme da cavi. Per la pavimentazione dell'intera area del progetto sarà utilizzata della pietra scura locale.”

Più visti