Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore Responsabile
Bassanonet.it

Attualità

Vota Antonio, Vota Antonio bis

I Musei Civici di Bassano, con la mostra “Io Canova. Genio Europeo”, selezionati per il contest nazionale Art Bonus 2024, promosso dal Ministero della Cultura. Per votare basta un clic sulla piattaforma online del concorso

Pubblicato il 04-02-2024
Visto 11.120 volte

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Vota Antonio, Vota Antonio: la storia si ripete.
Era già accaduto per il Museo Gypsotheca Antonio Canova di Possagno, che nel 2021 aveva partecipato al contest con voto popolare digitale #Volotea4Veneto e tra l’altro anche vincendolo. Ma a quella competizione online i concorrenti erano solo quattro e l’iniziativa era promossa da una compagnia aerea privata di voli low cost.
Questa volta invece, per qualità del concorso e quantità di partecipanti, l’asticella si alza notevolmente.

Foto Alessandro Tich - archivio Bassanonet

I Musei Civici di Bassano del Grappa, con la mostra “Io Canova. Genio europeo”, sono stati infatti selezionati per l’ottava edizione del Concorso Art Bonus 2024.
Il contest nazionale è organizzato dal Ministero della Cultura, con Ales Spa e Promo PA Fondazione - LuBeC, allo scopo di promuovere una sempre più diffusa conoscenza dell’Art Bonus: la misura fiscale stabilita da una apposita legge e introdotta per incentivare le donazioni a favore della cultura e dell’arte attraverso un beneficio fiscale del 65%.
Ogni anno sul portale governativo Art Bonus (artbonus.gov.it) vengono selezionati i progetti che nell’ultimo anno hanno chiuso con successo una loro raccolta fondi Art Bonus.
I progetti ammessi sono divisi in due categorie: “Beni e luoghi della cultura” e “Spettacolo dal vivo”.
Partito il 1° febbraio, il contest sta vivendo la sua prima fase nella quale chiunque, fino alle ore 12 del prossimo 1° marzo, può accedere alla piattaforma del concorso ed esprimere il proprio voto, con un semplice clic, a favore di uno o più progetti in vetrina.
Al termine della prima fase saranno selezionati i 20 progetti più votati per ciascuna delle due categorie.
Dopodiché, nell’ultima fase dalle ore 12 del 4 marzo fino alle ore 12 del 18 marzo 2024, seguirà la votazione conclusiva sui 20 + 20 progetti finalisti, esclusivamente sui canali social Facebook e Instagram di Art Bonus. I vincitori assoluti saranno quindi decretati a colpi di “like”.
L’edizione 2024, che coincide con il decennale dell’entrata in vigore della Legge Art Bonus, registra un numero di progetti ammissibili ancora più elevato rispetto alle precedenti edizioni: segno di una grande vivacità dei territori e di una costante crescita del mecenatismo, sia pure a macchia di leopardo, su tutto il territorio nazionale.
Quest’anno sono stati ammessi al contest circa 400 progetti, distribuiti in 17 regioni, che hanno raggiunto l’obiettivo economico prefissato tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2023 e rispondono ai requisiti previsti dal regolamento del concorso.
E tra questi, nella sezione “Beni e luoghi della cultura”, ci sono anche i Musei Civici di Bassano del Grappa con la mostra “Io, Canova. Genio europeo”.
Nella pagina di artbonus.gov.it dedicata alla mostra canoviana di Bassano, è pubblicata una scheda informativa sulla mostra, con galleria fotografica, e sul nostro Museo Civico.
Sono indicati l’ente beneficiario delle erogazioni che è il Comune di Bassano del Grappa, l’importo delle erogazioni ricevute che ammonta a 365.000,00 € e il numero dei mecenati che sono stati 18. Di questi, soltanto due - Antonio Di Vincenzo e Special Springs - hanno scelto di essere visibili dando così il proprio consenso alla pubblicazione dei loro nomi.
Si tratta di un ulteriore riconoscimento al grande evento espositivo che è stato gratificato dall’affluenza di oltre 81.000 visitatori ed è già partito il messaggio tam-tam che in queste ore sta girando da uno smartphone all’altro: “Vota i Musei Civici di Bassano al Concorso Art Bonus 2024!”.
Per premiare la mostra “Io, Canova. Genio europeo” basta un voto al link bit.ly/49lz1Gl, cliccando sul pulsante “vota il progetto”.
E allora riprendo il megafono anch’io per gridare nuovamente dalla finestra, come il grande Totò: “Vota Antonio, Vota Antonio!”.
La prima volta, quella di Possagno, ha portato bene.
Questa volta la concorrenza è molto più ampia e più agguerrita, ma tocchiamo gesso.

Più visti

1

Attualità

25-02-2024

The Sound of Silence

Visto 9.994 volte

2

Attualità

25-02-2024

Robe di Tappa

Visto 9.920 volte

3

Attualità

24-02-2024

Un anno di Fulvio

Visto 9.842 volte

4

Attualità

23-02-2024

Facciamo sul Serio

Visto 9.817 volte

5

Cronaca

26-02-2024

Centro Schei

Visto 9.785 volte

6

Politica

24-02-2024

I Vernillez

Visto 9.683 volte

7

Attualità

26-02-2024

Eau de Toilette

Visto 9.464 volte

8

Politica

23-02-2024

Lista cinica

Visto 9.368 volte

9

Politica

27-02-2024

Marinweek

Visto 9.309 volte

10

Attualità

26-02-2024

DG La7

Visto 9.194 volte

1

Politica

20-02-2024

Sant’Elena

Visto 20.682 volte

2

Politica

10-02-2024

Il grande momento

Visto 13.623 volte

3

Attualità

03-02-2024

Da Bassano con Furore

Visto 12.869 volte

4

Attualità

06-02-2024

Piani Baxi

Visto 11.677 volte

5

Politica

03-02-2024

Campagnolo elettorale

Visto 11.518 volte

6

Politica

04-02-2024

Giunta comunale

Visto 11.411 volte

7

Attualità

07-02-2024

Sarò lapidario

Visto 11.349 volte

8

Attualità

04-02-2024

Vota Antonio, Vota Antonio bis

Visto 11.120 volte

9

Politica

18-02-2024

A Brunei

Visto 10.915 volte

10

Attualità

02-02-2024

Il sig. Francesco

Visto 10.853 volte