Pubblicità

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 30-06-2021 16:37
in Attualità | Visto 6.610 volte

Titoli di testa

Cinefestival, Minifest e Restate in giardino: al Giardino Parolini presentati i tre progetti dell'estate 2021 di e con Operaestate

Titoli di testa

Foto Alessandro Tich

Conferenza stampa all'ombra degli alberi secolari del Giardino Parolini, con pioggia di foglioline ghermite dal vento. Può capitare anche questo, in un parco storico nonché orto botanico che da tempo viene anche adibito a spazio di incontro e socializzazione della città. E anche quest'estate il Giardino Parolini ne avrà ben donde, grazie ai ben tre progetti che prenderanno corpo nel polmone verde di Bassano, in buona salute nonostante l'inquinante e spesso anche rumoroso traffico che continua ad attraversarne i limiti.

Cinefestival

Ultimi dettagli per l'allestimento del cinema all'aperto nel Giardino per l'edizione 2021 del Cinefestival, la tradizionale rassegna cinematografica di Operaestate che - come sottolinea il direttore Rosa Scapin - anche quest'anno propone un cartellone di qualità e quantità nonostante la fase “dormiente” dell'arte cinematografica causata dalla chiusura per emergenza Covid delle sale di proiezione, fatta eccezione per settembre e ottobre scorsi, dal febbraio 2020 fino all'aprile 2021. 59 in tutto le pellicole in programma da lunedì 5 luglio a domenica 29 agosto. Tra i vari titoli, alcuni film della selezione dei David di Donatello 2021, compreso il pluripremiato Volevo nascondermi di Giorgio Diritti, dedicato al pittore Antonio Ligabue, con una grande interpretazione di Elio Germano.
È il cinema italiano a fare la parte del leone della programmazione, ma un altro focus è concentrato sulla presenza di registe, tra le quali spicca la regista premio Oscar 2021 Chloé Zhano con The Rider - Il sogno di un cowboy e il suo film-statuetta Nomadland. Ci sono anche due titoli della categoria “miglior film straniero” il candidato Corpus Christi e il vincitore dell'Oscar Un altro giro del danese Thomas Vinterberg.
Al Cinefestival 2021 è forte anche la componente francese. Una presenza, vorrei dire, di rigore (ogni riferimento a Kylian Mbappé è puramente casuale).
Si aggiungono al cartellone altre “perle” del cinema europeo mentre il gran finale è riservato a In the Mood for Love di Wong Kar-wai, il capolavoro del maestro di Hong Kong, appena restaurato, così come Hong Kong Express, il filme che lo rivelò a metà anni '90, pure inserito nella programmazione sul grande schermo al Giardino. Invariati i prezzi dei biglietti (in caso di maltempo le proiezioni saranno annullate), cambia invece la modalità di acquisto: biglietti e abbonamenti saranno in vendita online su Vivaticket e, se non esauriti in prevendita, all'ingresso del cinema a partire da un'ora prima delle proiezioni, anche con pagamento elettronico. Non cambia invece l'orario di inizio delle proiezioni: a luglio alle ore 21.30 e ad agosto alle ore 21.

Minifest

A partire dal 5 luglio torna anche il Minifest, l'altrettanto tradizionale rassegna di Operaestate dedicata ai bambini dai 3 anni in su e alle loro famiglie. “Quest'anno il Minifest torna quasi ai livelli pre-pandemici”, sottolineano Rosa Scapin e la referente dell'organizzazione Alice Leoni. Sono infatti ben 27 gli spettacoli in programma, nuovamente diffusi - secondo consolidata prassi pre-Covid - tra i Comuni del territorio: oltre a Bassano del Grappa (nei quartieri Rondò Brenta, Firenze, San Vito e Angarano), anche Cassola, Lusiana Conco, Marostica, Mussolente, Nove, Pove del Grappa, Riese Pio X, Rosà (in tutte 5 le frazioni), Rossano Veneto e Santorso. Previsti anche dei laboratori creativi prima dello spettacolo nei quartieri di Bassano (Giochiamo al circo, dedicato al mondo del circo) e di Marostica (Giocare con le mani e la fantasia, per creare pere d'arte con materiali di riuso).
Molti titoli del Minifest prendono spunto, come sempre, dalla letteratura e dalle fiabe. Grandi protagonisti anche gli animali e la natura mentre non mancherà anche lo spazio dedicato alla comicità, alla giocoleria e alle soprendenti arti del circo. Confermate anche quest'anno le tariffe family friendly per l'ingresso ai vari appuntamenti: 2,50 euro per i bambini e 4,50 euro per gli adulti. Fa eccezione l'ingresso a biglietto unico a 5 euro per lo spettacolo Alberi Maestri Kids in programma domenica 25 luglio al Giardino Parolini a Bassano. Ma ne vale la pena: si tratta infatti di una passeggiata teatrale e “radioguidata” alla scoperta del mondo degli alberi e delle piante, nella quale un personaggio fiabesco accompagna i bambini per raccontare le bellezze e le curiosità del patrimonio arboreo del Giardino. Una sorta di “grande avventura attraverso il bosco e le sue creature”.

Restate in Giardino

È la novità dell'estate 2021, proposta da Color Cooperativa sociale, che già gestisce il chioschetto del Giardino Parolini, con il sostegno degli assessorati comunali alle Politiche giovanili e alla Cultura e di Operestate Festival. Come anticipa il referente di Color Tobia Fiorese, si tratta di un programma che allarga la partecipazione della comunità cittadina alla vita del Giardino, oltre alle serate del Cinefestival. Ce ne sarà per tutti i gusti: laboratori creativi per bambini da 0 a 6 anni, aperitivi per le mamme, e ancora laboratori sul riciclo e la natura, sulla cucina etnica, sulla fotografia dedicata al parco, sulla creatività, sulla psicomotricità e giocoleria. E ancora spettacoli di danza, di teatro e di musica.
25 appuntamenti in tutto, proposti in collaborazione anche col gruppo SpazioMamma.
Plaudono all'insieme delle proposte gli assessori alla Cultura Giovannella Cabion (“Vogliamo condividere col territorio un'eccellenza che non è solo nazionale, ma internazionale”) e alle Politiche giovanili Mariano Scotton (“Per la condivisione dei progetti con attenzione verso i ragazzi non ci sono confini e non ci sono steccati”), a cui fa eco la benedizione degli assessori alla Cultura di Pove del Grappa Fiorella Zonta e di Rossano Veneto Marco Zonta. “Queste iniziative - afferma Denis Bordignon, presidente della SIS, società di gestione del Giardino Parolini - rientrano nel più ampio progetto di riqualificazione di questo spazio, non solo come orto botanico ma anche come luogo di educazione verso la bellezza della natura.”
Quando termina la conferenza stampa, con prosecchino offerto dalla Color Cooperativa nel chioschetto del Giardino, termina anche - per la gioia degli occhi degli assessori Cabion e Scotton - il turno di lavoro dei ragazzi del progetto “Ci sto? Affare fatica” impegnati nella pulizia delle aiuole e dei prati dell'area verde.
“Tutti insieme appassionatamente”: il film non fa parte del Cinefestival 2021, ma a Bassano è costantamente in programmazione.

Pubblicità

Opera EstateMostra

Ultimora

Più visti