Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 29-04-2019 18:34
in Politica | Visto 1.083 volte
 

Siamo allo sFascio

Il commissario e coordinatore per Bassano di Fratelli d'Italia Simone Furlan: “L'Amministrazione pensa al fascismo mentre la città collassa”

Siamo allo sFascio

Il commissario di FdI di Fratelli d'Italia Simone Furlan

“Sento autorevoli esponenti dell’Amministrazione comunale continuare ad evocare il pericolo di una deriva fascista, lo fanno per non dover affrontare i temi veri che metterebbero a nudo il loro fallimento assoluto.” Lo dichiara, in una nota trasmessa oggi in redazione, il commissario e coordinatore di Fratelli d'Italia di Bassano del Grappa Simone Furlan. Il riferimento è ad alcune affermazioni rese pubbliche dalla sponda del centrosinistra, postate anche su Facebook e conseguenti alla celebrazione del 25 aprile, riguardanti - per usare un eufemismo - un possibile rischio di restaurazione “nostalgica” in caso di vittoria della coalizione pro Elena Pavan.
“Lo dico da imprenditore - continua Furlan -, mi interessa davvero poco questo dibattito surreale, mi stanno particolarmente a cuore invece le sorti dei commercianti, degli artigiani, delle imprese, delle partite Iva che combattono ogni giorno una guerra per creare benessere e posti di lavoro e che in questa amministrazione hanno trovato solo ostacoli e muri alzati.” “Bassano del Grappa - prosegue il referente locale di FdI - è stata toccata da vicino dal fenomeno degli imprenditori che si sono suicidati, una vergogna verso la quale dobbiamo dare tutti noi stessi, perché chi crea ricchezza non può essere lasciato solo.”
“Per questo - rimarca il commissario - Fratelli d’Italia con i propri candidati sta lavorando in silenzio, ma fattivamente, in mezzo alla gente per comprendere i bisogni della Bassano del fare e poterla rappresentare nella futura amministrazione. “Lasciamo gli altri giocare con le ideologie - conclude Simone Furlan -. Tanto saranno riportati al mondo reale il 26 maggio quando saranno spazzati via.”