Aiutiamo i nostri ospedali

CC intestato a Fondazione di Comunità Vicentina per la Qualità di Vita.
IBAN IT 37 S 08807 60791 00700 0024416 - Causale "Aiutiamo i nostri ospedali"

Campagna di raccolta fondi per l'emergenza Coronavirus a favore dell'Ulss7 Pedementana in collaborazione con
Comune di Bassano del Grappa, Comune di Santorso, Comune di Asiago, Fondazione di comunità vicentina per la qualità della vita, Bassanonet.it

Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 22-04-2017 21:52
in Politica | Visto 2.147 volte

Nido di rondine

Elezioni amministrative a Rosà: si accende la campagna elettorale. Flavio Nichele, consigliere comunale uscente, è il candidato sindaco della lista civica “Rosà 2017”

Nido di rondine

Il candidato sindaco di "Rosà 2017" Flavio Nichele (foto Alessandro Tich)

Flavio Nichele, nato a Rosà, dove vive con la moglie e i due figli a Borgo Tocchi.
Per 21 anni funzionario tecnico del Comune di Rosà, dal 1999 istruttore tecnico dell'area Lavori Pubblici del Comune di Rossano Veneto, da sempre attivo nel mondo dell'associazionismo e del volontariato, da 13 anni in consiglio comunale a Rosà, consigliere comunale uscente della lista civica “Rosà 2012”.
È lui il candidato sindaco, alle elezioni amministrative rosatesi del prossimo 11 giugno, per la lista “Rosà 2017”.
La notizia viene ufficializzata in una conferenza stampa alla Biblioteca Civica di Rosà, indetta dall'associazione politico-culturale Ros@', che esprime la base e il bacino di aggregazione della formazione civica che, dopo un quinquennio tra i banchi di opposizione, si ripresenta alla competizione elettorale.
Nel nome della lista cambia solo l'anno di riferimento, ovviamente, ma non lo spirito che ne ispira l'attività e che pone al centro, come sottolinea la presidente dell'associazione Ros@' Brigida Larocca, “le persone, le relazioni e i talenti”.
“Il nostro è un percorso costruito giorno dopo giorno - afferma il consigliere comunale uscente di “Rosà 2012” Alfio Piotto -. Ci identifichiamo come un albero, che ha una chioma bella e rigorosa ma soprattutto radici importanti. È il risultato di un lavoro fatto insieme. Il nome di Flavio Nichele è una scelta condivisa in modo coeso. La nostra è una proposta che non si ferma, ma che inizia dal 12 giugno.”
“Siamo un gruppo libero nel pensiero e nell'impegno, mai chiamato a sostenere òa posizione di un partito - aggiunge il consigliere comunale uscente della stessa civica Alessandra Menon -. Il nostro obiettivo, da sempre, è la ricerca del bene per il nostro paese e per la nostra comunità.”
“La nostra opposizione è sempre stata costruttiva - dichiara il candidato sindaco di “Rosà 2017” Flavio Nichele -. In consiglio comunale il coinvolgimento dei consiglieri è stato sempre trascurato. Gli argomenti erano già decisi, blindati. Le scelte condivise, invece, aiutano a superare le difficoltà. Quella di “Rosà 2012” è stata un'esperienza straordinaria, siamo stati sempre concordi. Per cinque anni ci siamo visti ogni settimana e non è stato un peso. Abbiamo lavorato anche sulla continuità, facendo crescere un bel gruppo di giovani.”
“L'impegno non deve essere finalizzato costantemente al consenso - prosegue Nichele -. Bisogna andare casa per casa, mantenere il contatto con le persone e favorire la partecipazione. Il cambiamento si può fare, ma con una partecipazione a piccoli passi. Il nostro paese ha molte opportunità che devono essere implementate. Dobbiamo dare segnali, coinvolgere le associazioni, riuscire a lavorare per fare squadra e dare la possibilità alla gente di avvicinarsi alla politica.”
Quella del coinvolgimento e della condivisione con la cittadinanza è il filo conduttore del primo intervento pubblico del candidato sindaco.
“Un sindaco - sottolinea - deve collaborare coi cittadini e con le istituzioni locali, anche degli altri Comuni, per fare rete ed essere promotori di unità. Dobbiamo costruire una politica a lungo termine che vada oltre l'immediato consenso e la durata di una legislatura. È necessario far crescere il senso civico delle persone, nel centro come nelle frazioni.”
“I cardini dell'Amministrazione - rimarca il candidato sindaco - sono trasparenza, concretezza, legalità, promozione delle pari opportunità, ma anche la presenza e la collaborazione dei cittadini.” Ergo: “Valorizzare il lavoro del consiglio comunale, che deve essere il momento cardine della vita amministrativa e non un surrogato dell'Amministrazione. Costituire dei tavoli di lavoro con il centro e con le frazioni.”
E con un pungolo finale rivolto ai giovani: “Lavorate sui vostri sogni, perché questa è l'importanza.”
La lista “Rosà 2017” sta attualmente lavorando al programma, che sarà definito e presentato nei prossimi giorni. Sempre a breve termine, ovvero il prossimo 6 maggio, sarà ufficialmente presentata la squadra dei candidati. Della compagine faranno sicuramente parte i tre consiglieri comunali in carica che in questi cinque anni, assieme a Nichele, hanno rappresentato “Rosà 2012” sui banchi di opposizione: Alfio Piotto, Alessandra Menon e Chiara Geremia.
Novità anche per il logo della campagna elettorale, che riprende il vecchio simbolo della lista attualizzandolo al presente e ponendo in maggiore evidenza l'immagine della rondine, presentata come “simbolo di libertà”.
È da un nido di rondine, quindi, che Flavio Nichele e la sua lista si dichiarano pronti a spiccare il volo “nell'auspicio di una nuova e bella stagione per la vita civica rosatese”.

Più visti