Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 04-07-2016 19:52
in Cronaca | Visto 2.427 volte

Coppia di giovani alpinisti (lei di Marostica, lui di Rosà) dispersa sull'Ortles

Da ieri pomeriggio non si hanno più notizie di una coppia di escursionisti bassanesi impegnati nell’ascensione del Gran Zebrù, nel gruppo dell’Ortles-Cevedale, poco distante da Merano, in Alto Adige.
Si tratta di Debora Meneghini, 22 anni, di Marostica e di Davide Zanon, 21 anni, di Rosà, iscritto al CAI di Castelfranco Veneto.
I due, poco prima dell’alba di ieri verso le 3, erano partiti da un rifugio a quota 2900 metri dicendo di voler scalare la vetta del Gran Zebrù, alta 3857 metri, per poi scendere a Solda, frazione di Stelvio. Qui li attendevano i genitori di lui che ieri pomeriggio verso le 17, non vedendoli arrivare, hanno lanciato l’allarme. Sono scattate subito le ricerche ad opera del Soccorso Alpino con l’ausilio di elicotteri: sospese ieri sera, riprese questa mattina e nuovamente sospese dopo le 15 per la fittissima nebbia che grava in quota sulla zona.
I soccorritori hanno più volte tentato di contattare i telefoni cellulari dei due giovani alpinisti, che però suonano a vuoto. I parenti dei giovani hanno spiegato ai soccorritori che i due avevano portato per l’escursione cellulari di vecchio tipo che da un lato sono comodi perché le batterie durano molto di più, ma dall'altro impediscono la localizzazione gps.
È stata fatta così una triangolazione delle celle telefoniche per circoscrivere l'area della ricerca, che è però molto vasta e al momento non ha portato all’individuazione della posizione dei due dispersi.

LIBERTA' E' PAROLA #LIVE - INTERVISTA A LORIS GIURIATTI SUL SUO LIBRO "L'ANGELO DEL GRAPPA"

Ricominciano le nostre dirette e con un ospite capace di farci emozionare con la sua passione e le sue parole. Stiamo parlando del nostro amico...

Più visti