Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 20-10-2008 19:17
in Attualità | Visto 1.972 volte

"Lezioni di igiene agli studenti stranieri"

La proposta-choc dell'assessore Morena Martini. "I cattivi odori a scuola possono essere fonte di razzismo e discriminazioni"

Divampano le discussioni e le polemiche sulla proposta di istituire in Italia “classi-ponte” e cioè vere e proprie classi separate per gli studenti stranieri che non conoscono a sufficienza l’italiano per evitare ostacoli e ritardi nel programma scolastico dei loro coetanei. C’è chi le vede come la soluzione al problema e chi invece come una scorciatoia per la nascita di “ghetti” in cui gli studenti non impareranno mai ad integrarsi con il nostro paese.
Ne dibattito si è inserito l’assessore provinciale all’istruzione Morena Martini che in occasione di un convegno a Bassano si è detta non solo favorevole alla creazione di “classi ponte” nel Vicentino - per le quali sta già cercando aule e locali idonei in alcuni istituti del territorio - ma si è detta anche propensa all’introduzione di materie specifiche per i ragazzi extracomunitari “come la cultura della quotidianità, le relazioni interpersonali nella nostra società e anche l’igiene”.
Non è una provocazione, sottolinea la Martini, ma una concreta proposta per evitare forme di razzismo tra le mura scolastiche.
“Tenersi puliti è molto importante - sostiene l’assessore - perché anche gli odori possono essere fonte di pregiudizi e di discriminazione.”

    LIBERTA' E' PAROLA - AVANTI CON CORAGGIO

    Cari #amici di Libertà è Parola, il momento che stiamo vivendo richiede responsabilità e noi stiamo facendo la nostra parte, anche se vorremmo...

    Più visti