Pubblicato il 22-03-2014 16:35
in Attualità | Visto 1.657 volte

Carabinieri: mozione consiliare del Gruppo PdL

Sulla prospettata soppressione della Compagnia Carabinieri di Bassano del Grappa, con declassamento della medesima a presidio semplice, il gruppo consiliare PdL di Bassano ha presentato una mozione, da votare nel prossimo consiglio comunale, che riportiamo integralmente di seguito:

MOZIONE: DECLASSAMENTO COMPAGNIA CARABINIERI DI BASSANO DEL GRAPPA

I sottoscritti consiglieri comunali del Popolo della Libertà,

EVIDENZIATO

che nella spending review del governo c’è una fondata ipotesi di declassamento della Compagnia Carabinieri di Bassano a presidio semplice, fatto che comporterebbe dopo la soppressione del tribunale e della procura una grave perdita per il territorio, un mancato presidio di giustizia oltre ad un’evidente e concreta compressione dei diritti dei cittadini in tema di sicurezza e di salvaguardia dell’incolumità pubblica,

RITENUTO

che il comprensorio bassanese non debba più sopportare questo progressivo e devastante impoverimento e sminuimento istituzionale,

CONSIDERATO

che il declassamento sopra denunciato comporterebbe senza dubbio un evidente minor impegno dell’Amministrazione Centrale nelle attività di salvaguardia della sicurezza della popolazione e delle numerose attività economiche del territorio;

che questo presunto taglio provocherebbe con certezza una notevole compressione delle possibilità di mantenere alto l’impegno ed il buon operato finora svolto sul territorio da parte dell’Arma dei Carabinieri e dalle altre Forze di Polizia;

che il paragonare Bassano del Grappa e il nostro comprensorio con cittadine come Cividale del Friuli (UD), Lugo (RA) e Ozieri (SS) risulta fuori luogo ed incomprensibile preso atto del fin troppo evidente e sproporzionato maldestro tentativo di paragone tenuto conto delle dimensioni territoriali, del numero di abitanti, del substrato economico e sociale presente;

che la città di Bassano del Grappa, mai come in questi ultimissimi anni, denuncia un grave deficit di rappresentanza istituzionale e politica al livello centrale (Roma),

che il Cocer dice: “ D’altro canto i Carabinieri sono e saranno sempre attori di un film, il cui copione è talvolta scritto da interlocutori che nulla o poco hanno cognizione del tema sicurezza. Registi e scrittori impresentabili alla società”.

IMPEGNA

il signor Sindaco e l’amministrazione tutta CONCRETAMENTE-TEMPESTIVAMENTE E CON EFFICACIA a compiere tutti quei passaggi istituzionali e le dovute pressioni affinchè si scongiuri immediatamente questa evenienza.

Stefano Monegato
Mauro Zen
Mauro Lazzarotto
Roberto Marin
Gianpaolo Bizzotto
Stefano Facchin

Più visti