Opera Estate
Opera Estate

Luigi MarcadellaLuigi Marcadella
Giornalista
Bassanonet.it

Imprese

Fermi tutti

Si fermano temporaneamente i siti produttivi del gruppo cartario Pro-Gest

Pubblicato il 09-03-2022
Visto 4.291 volte

Opera Estate

La guerra dell’energia piomba sull’economia italiana e ovviamente sul Nordest. Troppo costoso mantenere attive alcune produzioni che ai prezzi correnti dell’energia non consentono nessuna redditività, anzi portano a bruciare risorse. Di conseguenza gli sviluppi della war economy cominciano a palesare i loro primi effetti. Blocco dell’operatività industriale, operai a casa e cassa integrazione. Uno scenario che se dovesse prolungarsi nel tempo potrebbe aprire come una scatoletta di tonno la ripresa dell’economia italiana. Il caso emblematico è quello, vicinissimo a noi, del colosso cartario Pro-Gest che ha stoppato temporaneamente le sei cartiere attive in Italia: la carta, venduta a circa 680 euro a tonnellata, richiede oggi infatti circa 750 euro di soli costi energetici.
Creato nel 1973 da Bruno Zago, il gruppo di Ospedaletto d’Istrana conta oggi ben 26 impianti produttivi operativi in sette regioni italiane. L’azienda produce carta, carta igienica, tovaglioli e carta ondulata e trova la materia prima principalmente dalla raccolta del macero. In questo particolare momento di crisi energetica e di penuria di materie prime, dall’azienda fanno sapere che è rimasta in attività solo la produzione di imballaggi. Francesco Zago, amministratore delegato del gruppo Pro-Gest, ha motivato la sospensione dell’attività industriale proprio a causa dell’aumento incontenibile del costo del gas, più di dieci volte superiore a quello di un anno fa. In mezzo alla tenaglia dello scontro tra Russia e Occidente, la fragilità italiana nel settore energetico è destinata rivelare tutte le sue debolezze in un colpo solo.
Gli Usa hanno dichiarato lo stop all’import di petrolio russo e anche il Regno Unito ha annunciato a sua volta che azzererà le importazioni dalla Russia entro la fine dell’anno.

E l’Italia? Ha bisogno di tempo, forse mesi, per parare il colpo e cercare di diversificare le fonti di energia. Nel frattempo deve cercare di proteggere in tutti i modi il nostro comparto industriale.
«È un momento di straordinaria e drammatica criticità che vogliamo superare quanto prima.
Stiamo monitorando da vicino la situazione della guerra e siamo profondamente addolorati per il popolo ucraino, auspicando una soluzione immediata del conflitto armato. Anche a causa di queste gravi tensioni, il prezzo del gas naturale oggi è di oltre dieci volte superiore rispetto a dodici mesi fa ed è triplicato in poco più di una settimana. Ci auguriamo sinceramente di poter riprendere la produzione non appena le condizioni lo consentiranno e chiediamo alle istituzioni di intervenire per salvaguardare interi comparti produttivi, messi oggi fuori mercato da un aumento incontrollato dei costi», ha dichiarato Francesco Zago.

Più visti

1

Attualità

30-06-2022

Depennato

Visto 7.203 volte

2

Attualità

01-07-2022

Il Ponte dei Pugni

Visto 6.551 volte

3

Attualità

30-06-2022

Bollettino di guerra

Visto 6.339 volte

4

Politica

02-07-2022

Tempesta nel Deserto

Visto 6.339 volte

5

Attualità

28-06-2022

Battaglione Sammarco

Visto 6.330 volte

6

Attualità

29-06-2022

Campione d’Europa

Visto 6.231 volte

7

Politica

29-06-2022

El mondo roverso

Visto 6.061 volte

8

Attualità

01-07-2022

110 e lode

Visto 5.994 volte

9

Imprese

02-07-2022

F.lli Campagnolo approva il miglior bilancio di sempre

Visto 5.483 volte

10

Teatro

02-07-2022

Prima l'uovo o la tartaruga?

Visto 3.308 volte

1

Cronaca

27-06-2022

Crolla la tettoia del palco, concerto di Elisa annullato

Visto 11.193 volte

2

Attualità

16-06-2022

Veni, Vini, Piwi

Visto 10.183 volte

3

Attualità

07-06-2022

Roberto bolle

Visto 9.541 volte

4

Attualità

20-06-2022

Pezzi da 60

Visto 8.189 volte

5

Attualità

14-06-2022

Superstrada Pantalon

Visto 7.747 volte

6

Attualità

11-06-2022

L’A.RI.A che tira

Visto 7.356 volte

7

Attualità

18-06-2022

Sandwich Meccanico

Visto 7.302 volte

8

Attualità

19-06-2022

Fino a esaurimento scorte

Visto 7.272 volte

9

Attualità

30-06-2022

Depennato

Visto 7.203 volte

10

Cronaca

15-06-2022

Notte di fuoco

Visto 7.114 volte