Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 30-07-2019 22:16
in Danza | Visto 502 volte

Made in Italy

Mercoledì 31 luglio al Teatro al Castello di Bassano, per Operaestate Festival, la coreografia d'autore nazionale va in scena con “Trittico Italiano”

Made in Italy

'Don't, Kiss'. Foto di Drago Videmšek

Una serata che riunisce coreografi italiani affermatisi fin da giovanissimi sia all’estero che sulla scena italiana, per un programma che abbraccia ironici omaggi alla storia della danza, che indaga le difficoltà nascoste dietro a un gesto semplice come un bacio e che analizza le dinamiche della fioritura in primavera: è “Trittico Italiano”, in scena il 31 luglio alle 21.20 al Teatro al Castello “T. Gobbi” di Bassano del Grappa, con coreografie di Mattia Russo e Antonio De Rosa, Fabio Liberti, Daniele Ninarello. Un evento inserito nel ricco cartellone di Operaestate Festival, in collaborazione con il Comune di Bassano del Grappa e le aziende partner.
Un trittico ironico e poetico, che unisce tre lavori di coreografi italiani, qui impegnati a indagare la storia della danza, l’amore nella forma di un bacio e il complicato meccanismo naturale che fa sbocciare un fiore.

“Somiglianza” è un tributo ironico alla mitica creazione di Nijinsky, autore di uno dei balletti più famosi in assoluto: L’après-midi d’un faune. Ma nonostante conservino il sottotesto firmato da Mallarmé e la musica di Debussy, gli autori Mattia Russo e Antonio De Rosa offrono qui un punto di vista speciale, unendo a immagini di fine secolo un linguaggio coreografico originale e un’ambientazione esotica. Questa creazione di Kor’sia (nome della compagnia di Mattia Russo e Antonio De Rosa) è anche tra i lavori selezionati dal network europeo Aerowaves, rete per la promozione della danza, volta a scoprire i nuovi lavori di artisti emergenti e promuoverli a livello transnazionale.

“Don’t, Kiss” di Fabio Liberti è una relazione, un idillio, un percorso, la necessità di un equilibrio perfetto perché tutto venga realizzato come coreograficamente progettato. I danzatori sono in costante contatto, labbra contro labbra: il bacio diventa così “un punto di contatto che è al contempo limite e scintilla”, e quello che è percepito come la più chiara espressione d’amore si sposta pericolosamente verso la trasformazione in un impedimento, oscillando continuamente tra questi poli opposti. Un lavoro intenso e poetico, a sua volta inserito tra le proposte del network Aerowaves.

“Bloom” di Daniele Ninarello, è una coreografia che si sviluppa in un un moto perpetuo. I corpi dei danzatori della prestigiosa MM Contemporary Dance Company cooperano nel tentativo di ricostruire il complesso meccanismo di un fiore che sboccia, allineandosi in geometrie e movimenti per trovare un respiro comune, e, insieme, lasciare emergere un disegno più ampio. Questo brano di Ninarello per la MM Contemporary Dance Company costituisce il felice esito del progetto “Prove d’Autore XL”, azione del Network ANTICORPI XL, coordinata dall’Associazione Cantieri Danza di Ravenna, che offre a giovani coreografi emergenti della danza contemporanea italiana la possibilità di misurare le proprie capacità autoriali creando un nuovo lavoro per i danzatori di una prestigiosa compagnia professionista. La MM Contemporary Dance Company è una compagnia di danza contemporanea diretta dal coreografo Michele Merola, nata nel 1999 come centro di produzione e come promotrice di rassegne e workshop con l’obiettivo di favorire scambi e alleanze fra artisti italiani ed internazionali.

Una serata di danza intensa e sorprendente, per scoprire in anteprima i grandi nomi della coreografia italiana del futuro.

LIBERTÀ È PAROLA - “Alla scoperta degli “Amici dei Musei e dei Monumenti di Bassano del Grappa”.

In questa nuova puntata, incontriamo una realtà di Bassano che da anni si impegna per sostenere e supportare il nostro patrimonio #artistico,...

Più visti