Laura Vicenzi
bassanonet.it
Pubblicato il 26-11-2017 09:55
in Incontri | Visto 247 volte
 

Al Volo

Sabato 25 novembre, la libreria Palazzo Roberti ha ospitato Fabio Volo e la presentazione del suo nuovo libro

Al Volo

Fabio Volo

Un ritorno accolto a braccia aperte, quello di ieri sera a Bassano e alla libreria Palazzo Roberti, per Fabio Volo, accompagnato dal suo nuovo libro. «Gli scrittori che contano passano per Bassano», l’esordio dell’incontro, in una libreria affollata di suoi lettori e di fan dall’ingresso alle sale del piano nobile, per la presentazione di Quando tutto inizia (edizioni Mondadori, 2017, 180 pagine, 19 euro) e il rito del firma-copie.
Dopo l’inizio come cantante, il decollo per Volo è arrivato con la popolarità dei suoi programmi alla radio e poi con i libri, i film e la televisione. Da allora la carriera di Fabio Bonetti, in arte Fabio Volo, è proseguita su più binari: è attore richiestissimo, showman, conduttore radiofonico e autore puntualmente in vetta alle classifiche italiane di vendita dei libri, dal 2001. Al volo, nella mezz’ora dedicata alla conversazione con Lavinia Manfrotto, con il brio e la simpatia che lo contraddistinguono l’autore è riuscito a inanellare tra le battute anche alcune considerazioni su temi seri: la ricorrenza della giornata contro la violenza sulle donne (di recente, ha rivelato ai giornalisti di avere subito da giovane delle avances moleste da un uomo); l’eterna difficoltà di comunicazione tra i sessi; l’educazione dei figli; il rapporto con la tecnologia e la modernità; su richiesta, a seguito di una domanda rivoltagli dal pubblico, ha invitato a utilizzare il preservativo come mezzo di prevenzione.
Il personaggio che sull’essere single aveva costruito una carriera, e un’identità, ha parlato della sua crescita personale e della scelta di “farsi una famiglia” e poi del rapporto di un autore popolare con la scrittura: «Nei miei romanzi non do mai né giudizi né risposte: racconto solo il come» — una formula di successo.
Sul nuovo libro, il nono, l’autore non fornisce molte anticipazioni: parla di amore, ma anche di tradimento. La sua è una scrittura quasi “femminile”, gli viene attestato dall’interlocutrice e dal pubblico, intendendo piena di sfumature e piccole articolazioni che non ci si aspetterebbe, e Volo conferma una personale propensione all’ascolto che spesso è appannaggio delle donne, più che degli uomini.
L’appuntamento si è chiuso tra gli applausi con il firma-copie e le foto di rito.

Ultimora

Il progetto che conta

Attualità | 1 giorni e 0 ore fa

Pronto ma non Soccorso

Attualità | 1 giorni e 4 ore fa

Giochiamo al lotto

Benessere | 2 giorni e 3 ore fa

Fondazione PiraniAssicura BassanoRobert Capa

Editoriali

La voce del pavone

La voce del pavone

Alessandro Tich | 6 giorni fa

Il "Tich" nervoso Parla il pavone fotografato ieri in mezzo alle macchine in via Remondini a Bassano

Più visti

1

Pronto ma non Soccorso

Attualità | Visto 2163 volte

2

Black Tuesday

Cronaca | Visto 1562 volte

4

Ma che bei Macachi

Attualità | Visto 976 volte

5

Dimmi la post-verità

Attualità | Visto 854 volte

Assicura BassanoFondazione PiraniRobert Capa