Opera Estate
Opera Estate

Laura VicenziLaura Vicenzi
Giornalista
Bassanonet.it

Incontri

Come si racconta una guerra

Venerdì 21 febbraio, alla Biblioteca civica di Bassano, e i prossimi martedì sera, a Breganze, la Grande Guerra raccontata attraverso i capolavori della letteratura

Pubblicato il 21-02-2014
Visto 2.084 volte

Opera Estate

Venerdì 21 febbraio, alla Biblioteca civica, la rassegna “Venerdì: Storia” ha in programma un incontro che porta il titolo: “Come si racconta una guerra. L’immaginario del primo conflitto mondiale nella letteratura e nella stampa illustrata”.
Interverrà come relatore Marco Mondini, esperto che da anni fa parte del Consigli e Comitati scientifici interuniversitari e internazionali, tra gli altri collabora con l’Istituto Storico della Resistenza e dell’età contemporanea di Vicenza; Mondini è anche coordinatore scientifico del progetto triennale "La prima guerra mondiale 1914-1918" (Fondazione Bruno Keller-Università di Trento). Con questo appuntamento, che avrà inizio come di consueto alle ore 17, la Biblioteca civica prosegue il percorso “Verso il Centenario della Grande Guerra”, un progetto pluriennale che intende offrire un contributo alla conoscenza dei fatti e delle persone che furono protagonisti di quegli eventi. All'incontro Mondini parlerà di narratori e poeti che hanno vissuto di persona la guerra, che in un campo o nell’altro l’hanno combattuta, tra questi Erich Maria Remarque, Emilio Lussu, Ernest Hemingway, Giuseppe Ungaretti.
Accanto, o talvolta in opposizione alla loro visione, stanno poi la ricchissima pubblicistica, la stampa illustrata e il giornalismo per immagini che ebbero un ruolo fondamentale in quegli anni. E sempre a proposito di lettura, di letteratura, e di “come si racconta una guerra”, martedì 18 febbraio ha avuto inizio alla Biblioteca di Breganze un ciclo di serate che si propone di far conoscere, ascoltare e rivivere le bufere che narrano la notte dell'uomo, proprio così com’è, attraverso le pagine della grande letteratura.

Dopo la conversazione sul capolavoro di Giovanni Comisso Giorni di guerra, martedì 25 febbraio il critico letterario Marco Cavalli parlerà di Viaggio al termine della notte, di Louis-Ferdinand Céline: un classico che non cessa, a più di ottant’anni dalla sua pubblicazione, di stupire e di scandalizzare per la sua modernità, né di suscitare entusiasmi e contrasti feroci. Infine, il 4 marzo, sarà la volta del romanzo Il ritorno del soldato, firmato Rebecca West (pseudonimo della scrittrice Cicely Isabel Fairfield). L’iniziativa è organizzata in collaborazione con il Coordinamento delle associazioni d’Arma e il Circolo Acli di Breganze. Gli incontri hanno tutti inizio alle ore 20.45. Prenotazioni all’indirizzo aclibreganze@gmail.com.

Più visti

1

Attualità

10-08-2022

Tu mi turbi

Visto 8.223 volte

2

Politica

09-08-2022

Crash Test

Visto 6.984 volte

3

Attualità

11-08-2022

Il quadro del Caravaggio

Visto 6.952 volte

4

Attualità

11-08-2022

C’era una volta Maria Meccanica

Visto 6.705 volte

5

Politica

12-08-2022

Cantando sotto la pioggia

Visto 6.649 volte

6

Attualità

09-08-2022

Slalom parallelo

Visto 6.569 volte

7

Attualità

09-08-2022

Benvenuti al Sud

Visto 6.300 volte

8

Imprese

11-08-2022

Latte millesimato

Visto 4.775 volte

9

Green Economy

09-08-2022

C’è un insetto nel biscotto

Visto 4.063 volte

10

Teatro

11-08-2022

Su fazzoletti di terra

Visto 3.477 volte

1

Attualità

26-07-2022

Il Genius della lampada

Visto 8.574 volte

2

Industria

27-07-2022

Le “Radici Future” crescono con la seconda edizione

Visto 8.517 volte

3

Attualità

10-08-2022

Tu mi turbi

Visto 8.223 volte

4

Politica

28-07-2022

Circus Pavan

Visto 7.650 volte

5

Politica

28-07-2022

La Novenovela

Visto 7.326 volte

6

Attualità

19-07-2022

Colpo di Genius

Visto 7.305 volte

7

Cronaca

19-07-2022

Signore delle cime

Visto 7.154 volte

8

Attualità

28-07-2022

Parco RAASM, la grande Oasi del territorio

Visto 7.139 volte

9

Politica

22-07-2022

Lucy in the Sky with Diamonds

Visto 7.046 volte

10

Politica

30-07-2022

Finché c’è VITA c’è Cunial

Visto 7.011 volte