Pubblicato il 28-06-2013 08:51
in Magazine | Visto 2.626 volte

Quattro passi a Villa Freya

Ad Asolo, è aperto e visitabile i primi tre sabati del mese il Parco archeologico Giardino di Villa Freya

Quattro passi a Villa Freya

Parco archeologico Giardino di Villa Freya

Ad Asolo, è aperto e vistabile anche a luglio il Parco archeologico Giardino di Villa Freya.
Oltre al giardino fiorito e lussureggiante che circonda la Villa, il Parco ospita il teatro romano di Acelum, recentemente restaurato.
La proprietaria della Villa, Freya Stark, era nata a Parigi ed è morta centenaria ad Asolo vent’anni fa. Di famiglia inglese, è quasi sempre vissuta nel bel borgo trevigiano, dove i suoi genitori producevano seta lavorata a mano con raffinata tecnica artigianale, quasi perché gran parte della sua vita l’ha trascorsa altrove, un altrove spesso inedito – certo poco praticato dalle donne viaggiatrici dell’epoca – che ha voluto raccontare in molti libri.
In Inghilterra, Freya Stark è venerata come caposcuola di un genere letterario, il moderno "travel writing"; la Royal Geographical Society l'ha segnalata come "viaggiatrice di genio" e inoltre ha avuto il titolo di Dame, l'equivalente femminile di Lord. Di non meno titolato, Freya Stark ha lasciato una trentina di libri, inclusi quattro volumi autobiografici, otto volumi di lettere, e poi saggi, opere di storia e collezioni di fotografie in cui ha raccontato cinquant’anni anni di viaggi, di cammini che ha intrapreso soprattutto nel Vicino e Medio Oriente. Qualche biografo recentemente ha criticato il fatto che ci fosse un’esagerazione romantica nei suoi resoconti, certo è che le narrazioni di questo tipo comprendono sempre, oltre al racconto del viaggio in sé, lo sguardo che lo percorre.
Per vistare il luogo in cui ha abitato questa nomade appassionata e conoscere un po’ della sua storia, passeggiando magari in compagnia di un suo libro, si può raccogliere l’invito di BellAsolo, che riapre al pubblico le porte del Giardino di Villa Freya i primi tre sabati di ogni mese. Gli ingressi sono su prenotazione e con accompagnamento guidato di 45 minuti.
Questi gli orari di ingresso:
da aprile a ottobre 9.30 - 10.30 - 11.30
da novembre a marzo 10.00 - 11.00
Il Giardino è visitabile anche in altri giorni e orari, previa prenotazione, rimane chiuso nei mesi di agosto e dicembre e in caso di maltempo. Per informazioni info@bellasolo.it.

Più visti