Pubblicità

Pubblicato il 05-07-2011 11:20
in G8 | Visto 3.215 volte

“Ferro, Fuoco & Voodou Blues”

Mercoledì 20 luglio al ristorante 800 di Bassano per una serata speciale con Gianni Frasi e la sua “John Papa Boogie Blues Band” la voce nera del Blues italiano, nera come il...Caffè

“Ferro, Fuoco & Voodou Blues”

John Papa Boogie Blues Band

Cosa ci fa un articolo di Blues sul G8? Forse questo pezzo avrebbe dovuto scriverlo Marco Lo Giudice, in realtà c’è molto del mondo enogastronomico in questa serata magica al ristorante 800 di Bassano del Grappa.
Un locale che continua ad incuriosire e quanto pare non solo per la proposta dello Chef, Riccardo Antoniolo, ma anche per le proposte musicali.
A salire sul palco questa volta tocca a Gianni Frasi. Per alcuni questo nome forse non può significare molto, ma gli appassionati di enogastronomia sanno bene che dietro c’è uno dei torrefattori e selezionatori di caffè più importanti d’Italia e non solo.
I ristoranti più esclusivi, le caffetterie più esigenti non possono fare a meno della sua magica infusione. Non solo un caffè per Frasi, ma una vera e propria espressione di energia territoriale e sensoriale. Frasi crea la sua miscela di varietà di caffè, in cui inserisce anche filosofia, esoterismo, scienza e religione. Come tradurre tutte queste sensazioni/emozioni? Con il Blues naturalmente. Gianni Frasi è anche il cantante della John Papa Boogie Blues Band. Il sipario dell’800 si aprirà in una serata unica, un'insolita, scoprendo il blues di Haiti tra una cena sensoriale proposta dallo chef Riccardo Antoniolo e l'aroma delle note.
Il Blues in realtà per Frasi rappresenta il ritorno ad un vecchio amore. Nulla accade per caso e la relazione tra il suo modo di intendere il caffè e il Blues è molto stretta. Mi piace pensare quindi che rappresenti un’evoluzione al suo pensiero quasi che il tempo dedicato al caffè appartenga al suo percorso Blues. La band è composta da Gianni Frasi (voce), Antonio Piacentini e Claudio Moro (chitarra), Antonio Fedeli (sax), Mirko Sala (piano), Marco Bosco (basso) e Gianmaria Tonin (batteria).
La serata inizierà alle 20,00 con un percorso tra i sapori della cucina materica di Riccardo Antoniolo, per cedere la scena alle 22.30 alla John Papa band e chiudere alle 24,00 con “Il dolce gioco di mezzanotte”. Serata che non mancherà di destare curiosità e di tenerci svegli...

Pubblicità

Più visti