Pubblicato il 24-07-2020 12:23
in Cose in Comune | Visto 516 volte

Lancio virtuale, vetrina reale

È on-line il nuovo sito turistico della città di Marostica, alla scoperta di un territorio da amare, vivere, visitare

Lancio virtuale, vetrina reale
Presentato il portale turistico visitmarostica.eu durante il convegno tenutosi sabato 11 luglio in città, a Palazzo Baggio, e diffuso in diretta streaming sul canale YouTube Turismo Marostica.
Un lancio seguito dal vivo via web, nel pieno rispetto delle disposizioni post-Covid, per dare il via ad un progetto ideato circa tre anni fa che trova la sua attuazione in uno scenario del turismo nazionale e veneto pressoché complicato.
“Non poteva esserci momento più adatto per presentare il portale visitmarostica.eu - commenta il sindaco di Marostica Matteo Mozzo -. Turismo lento e di prossimità e scoperta dei piccoli borghi sono gli itinerari della rinascita a vantaggio dei territori che hanno molto da offrire in merito a bellezze ambientali e storiche, prodotti tipici, percorsi su misura. Marostica è veramente un territorio da amare, vivere, visitare e questo nuovo sito turistico, atteso da tempo, ne mette in luce ogni valore, con chiarezza, modernità e un po’ di emozione. Insomma, uno strumento fondamentale per la promozione turistica”.
La nuova vetrina virtuale, sviluppata a partire da una partnership pubblico-privata che ha visto la realizzazione di una banca dati ricca e dettagliata per integrare le risorse culturali e naturali con gli operatori turistici del territorio, offre uno spazio web realizzato in modalità responsive in modo da rendere accessibile e a portata di visitatore il patrimonio materiale e immateriale del territorio.
Navigare tra i servizi offerti nel sito è davvero semplice e immediato potendo accedere a diverse sezioni studiate a misura di famiglie, sportivi, visitatori alla ricerca di eventi autentici e di visite ricche d’arte e cultura.
La sezione “VISITARE” propone tredici diversi itinerari alla scoperta del centro storico e dei suoi dintorni, selezionando tra percorsi in bici, trekking e percorsi facilitati, caratterizzati da un notevole livello di accessibilità per diversamente abili o famiglie con passeggini. Ogni itinerario è dettagliato e georeferenziato e segnala una serie di informazioni utili ad affrontarlo, come il tempo di percorrenza e il dislivello, oltre ad offrire ciò che è il vero valore aggiunto della piattaforma: un’ambiziosa integrazione di ogni percorso con le realtà produttive e ricettive del territorio. Su mappa è infatti possibile tracciare alberghi, appartamenti, ristoranti, agriturismi e aziende agricole dei quali sono disponibili contatti diretti ed una scheda informativa.
Tutte queste risorse sono state organizzate nella sezione “VIVERE”, ma sono anche correlate e georeferenziate all’interno dei percorsi di visita. È così che durante il percorso “Sentiero dei ciliegi” è possibile ammirare il dolce paesaggio lungo il sentiero, visitare chiese e attraversare il borgo, ma anche acquistare o degustare confetture di ciliegie, marmellate di mirtilli e prodotti locali; passeggiando “Dal Borgo alla città” è semplice sostare e assaggiare piatti tipici della cucina veneta o acquistare l’ottimo olio d’oliva e altre produzioni stagionali.
La sezione “AMARE” si propone come una vera dichiarazione d’amore alla città: le ricette del territorio, le produzioni più autentiche, il racconto delle tradizioni e delle personalità che qui sono nate, la rievocazione della partita a scacchi con personaggi viventi, di cui viene raccontata l’origine.
Il portale, finanziato nell'ambito del PSL 2014-2020 del GAL Montagna Vicentina, è parte del progetto di sviluppo turistico sostenibile “Slow Revolution - Paesaggi da Emozionare” che ha visto destinare nel 2017 un investimento di 200 mila euro alla finalità di “implementare l’identità dei paesaggi proponendone un’immagine e una gestione coordinata al fine di far percepire, comprendere, sperimentare nella loro diversificazione le storie che il territorio può raccontare”.
Promozione turistica territoriale, valorizzazione delle tradizioni e sinergia tra enti e imprese; Marostica si propone con una nuova veste smart, in chiave locale.
“Il portale è costruito per essere implementato in ogni momento - precisa l’assessore al turismo del Comune di Marostica Ylenia Bianchin -, non solo con le nuove proposte del territorio, ma anche con itinerari più ampi che coinvolgono altre città e centri di interesse, cercando di rispondere così alle esigenze di turisti e visitatori, ma anche dei residenti alla scoperta di nuove esperienze”.
Grazie all’intervento “Slow Revolution - Paesaggi da Emozionare”, oggi Marostica può svelare le peculiarità di un territorio da amare, vivere, visitare in uno spazio web completamente rinnovato per una efficace comunicazione del patrimonio locale. Nel 2017, tra i risultati attesi e previsti dal progetto di valorizzazione del territorio, si quantificava un aumento dell’afflusso turistico di almeno 20-30%. Ora il portale è reale, rimane solo la percentuale virtuale.

LIBERTÀ È PAROLA - “Alla scoperta degli “Amici dei Musei e dei Monumenti di Bassano del Grappa”.

In questa nuova puntata, incontriamo una realtà di Bassano che da anni si impegna per sostenere e supportare il nostro patrimonio #artistico,...

Più visti