Radici Future 2030
Radici Future 2030

Redazione Redazione
Bassanonet.it

Cose in Comune

Cassola, la stazione “restituita”

La stazione ferroviaria di Cassola riconsegnata oggi ai cittadini dopo i lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza effettuati da Rete Ferroviaria Italiana su sollecitazione del Comune e dell'Unione Nazionale Consumatori Veneto

Pubblicato il 17-03-2014
Visto 2.726 volte

Radici Future 2030

Il sindaco di Cassola Silvia Pasinato ha preso parte questa mattina alla riconsegna ufficiale della stazione ferroviaria di Cassola capoluogo, dopo i lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza effettuati nei mesi scorsi da parte di Rete Ferroviaria italiana.
I lavori, terminati lunedì 3 marzo, erano stati più volte sollecitati congiuntamente proprio dallo stesso sindaco assieme all’Unione Nazionale Consumatori Veneto, in relazione allo stato di degrado in cui la stazione versava da tempo.
Costato oltre 50 mila euro, somma uscita dalle casse di RFI, l’intervento ha visto il rifacimento della banchina ferrovia, la messa in evidenza della linea di sicurezza e il restyling della saletta viaggiatori.

La cerimonia di "riconsegna" della stazione ferroviaria di Cassola

Funzionalità e ordine le linee ispiratrici dell’intervento, come evidenziato dagli ingegneri di RFI Venezia, Giuseppe Albanese e Roberto dell’Aquila, presenti oggi a Cassola.
Proprio a loro si è rivolto per un sentito ringraziamento il sindaco Silvia Pasinato: “Grazie a Rete Ferroviaria Italiana che ha accolto le nostre richieste e ridato dignità e sicurezza alla nostra stazione”.
Un appello è stato lanciato, poi, congiuntamente da Amministrazione e Unione dei Consumatori, direttamente all’utenza che frequenta la stazione affinché ne abbia cura, evitando inutili danneggiamenti alla struttura.
Nell’occasione Antonio Tognoni, dell’Unione Consumatori Veneto, ha avanzato un’ulteriore richiesta a RTI: realizzare una pensilina di protezione nell’area della banchina.
Un intervento, questo, che sarà dunque preso in considerazione dai tecnici delle ferrovie, che intanto hanno già programmato per i prossimi mesi la sostituzione dell’intero tratto di rotaie della Bassano-Venezia, un lavoro dal costo di diversi milioni di euro.

Più visti

1

Attualità

24-09-2022

Canova e Super Sgarbi

Visto 7.009 volte

2

Attualità

22-09-2022

Piwifest, sostenibilità ambientale e qualità del bere

Visto 6.716 volte

3

Attualità

24-09-2022

Bassano Papers

Visto 6.525 volte

4

Attualità

24-09-2022

To Bier or not to Bier

Visto 6.507 volte

5

Attualità

21-09-2022

Ponte nelle Api

Visto 6.293 volte

6

Attualità

23-09-2022

Facciamo luce

Visto 6.085 volte

7

Attualità

23-09-2022

Più bianco non si può

Visto 5.785 volte

8

Politica

26-09-2022

Giorgia on my mind

Visto 4.933 volte

9

Banche

25-09-2022

Il fintech conquista anche il Veneto

Visto 4.394 volte

10

Industria

23-09-2022

Ancora pochi giorni e sarà “Radici Future 2030”

Visto 4.377 volte

1

Attualità

02-09-2022

La Pedemonata

Visto 15.812 volte

2

Politica

07-09-2022

L’Architetto del Grillo

Visto 15.262 volte

3

Politica

05-09-2022

Marinmoto

Visto 11.005 volte

4

Attualità

14-09-2022

Herr Bifrangi

Visto 8.358 volte

5

Politica

19-09-2022

Capitano Coraggioso

Visto 8.120 volte

6

Politica

07-09-2022

Astenersi perditempo

Visto 7.631 volte

7

Politica

06-09-2022

Voci sul vice

Visto 7.603 volte

8

Politica

11-09-2022

Angelo, Maria e Bepi

Visto 7.510 volte

9

Politica

09-09-2022

Niente a post

Visto 7.464 volte

10

Politica

06-09-2022

Impegno per Momento

Visto 7.109 volte