ELEZIONI
Marco Polo
bassanonet.it
Pubblicato il 28-05-2019 19:39
in Calcio | Visto 961 volte
 

Il numero 1

Fabio Campagnolo gongola per lo storico accordo che lega il vivaio del Bassano all’Atalanta. Il presidente: “Abbiamo il dovere di valorizzare il talento dei ragazzi del territorio offendo loro il meglio che c’è nel panorama calcistico nazional

Il numero 1

Fabio Campagnolo pone un fondamentale autografo

E’ un momento a suo modo storico quello per il movimento calcistico del bassanese. L’Atalanta capeggerà la rinascita del movimento calcistico giovanile giallorosso. La guida della società dal miglior vivaio d’Italia è una conquista incredibile ed un’opportunità eccezionale per tutti i giovani del territorio che ambiscono ad accrescere il loro livello. Particolarmente entusiasta dell’accordo sottoscritto l’impareggiabile presidente: “Un anno fa dovendo ricostruire tutto da zero in brevissimo tempo non siamo riusciti ad impostare il Settore Giovanile – racconta Fabio Campagnolo –. Abbiamo sempre saputo e sostenuto, però, che ripartire dai giovani dovesse essere la base e la vera forza della nuova società. Abbiamo deciso di fare le cose con calma e fatte bene. La cosa più bella è che finalmente i nostri ragazzini avranno di nuovo l’opportunità di difendere i colori della propria città, di giocare con addosso i colori di Bassano. Per quello che rappresenta e non è una cosa da poco visto quanto sia forte il sentimento tra Bassano del Grappa e la gente del comprensorio”. Il progetto è di quelli particolarmente seri: “Stiamo ricostruendo un qualcosa che offra il meglio in Italia a livello di metodologia e di formazione non solo calcistica. Il vivaio del Bassano dovrà essere visto come un traguardo o un trampolino di lancio verso il calcio ad altissimi livelli e verso la prima squadra che nel frattempo deve corroborarsi. Voglio ringraziare l’Atalanta e le società bassanesi che hanno aderito a questo progetto. Noi consideriamo tutte le società del comprensorio come partner di questo progetto, anche quelle che inizialmente non hanno sottoscritto l’accordo, perché siamo convinti che il comune amore che ci lega verso la nostra città, il piacere di rappresentarla al meglio farà si che tutti lavoreremo con gli stessi obiettivi e nella stessa direzione”. L’obiettivo delle società giallorossa e nerazzurra è estremamente chiaro: “È fondamentale mettere a disposizione dei ragazzi tutte le risorse per poter crescere al meglio, dobbiamo assolutamente evitare che venga sprecato del talento. Una società sana deve riuscire a far emergere i suoi ragazzi di maggior propensione allo sport”. Infine un sentito ringraziamento: “Grazie all’Atalanta per aver creduto in una società appena nata quando avrebbe potuto scegliere altri partner visto che è un sodalizio davvero molto accreditato e ambito. Siamo riusciti a coinvolgere una figura storica come Luciano Pelosin il quale a sua volta si è fatto garante verso la società orobica. Decisivo è stato anche l’apporto del nostro dg Lino Fioravanzo. A tutti loro e ai soci che si sono impegnati in prima persona un sentito ringraziamento”