Pubblicato il 28-08-2012 20:06
in Altri sport | Visto 2.241 volte

Presentata la 7ª Mezza del Brenta

Pettorale numero 1 al plurimaratoneta Antonio Grotto

Presentata la 7ª Mezza del Brenta

Il sindaco Cimatti con il plurimaratoneta Antonio Grotto

Nella sala del consiglio dell’ANA Montegrappa che si affaccia sul Ponte degli Alpini, si è tenuta questa mattina la vernice ufficiale dell’edizione numero 7 della Mezza Maratona del Brenta e della prova non competitiva “Marcia del Brenta – con le donne del mondo”.
A fare gli onori di casa il presidente della sezione bassanese degli Alpini Giuseppe Rugolo, accompagnato dal coordinatore del Gruppo Sportivo Attilio Dalla Valle, il sindaco di Bassano del Grappa Stefano Cimatti, Andrea Maroso coordinatore generale dell’evento e Davide Parise de Incontro tra i Popoli Onlus referente per l’organizzazione della Marcia. Presenti in sala anche il presidente del Panathlon Bassano Gianfranco Gottardi, il vicepresidente della Fiasp Vicenza Wilma Abriani, Sara Dalla Serra dell’associazione Telefono Amico e Stefano Amadori Tosin dell’Associazione BassTango.
Nel corso della ricca presentazione, il sindaco Cimatti per conto del Comitato Organizzatore, ha consegnato il pettorale numero 1 secondo la tradizione che vuole al via con il primo numero un vicentino che abbia dato (o stia dando) il suo contributo per il lustro al mondo del podismo alla provincia di Vicenza.
E così dopo Enrico Vivian (il primo ad aver aperto questa consuetudine ed al via anche quest’anno) e Mario Binato nello scorso anno, il numero 1 sarà sulla canotta di Antonio Grotto, 62enne thienese che nei vent’anni che da quando ha iniziato a correre, ha corso 663 tra maratone ed ultramaratone soprattutto internazionali (con una media di 2 al mese) puntando senza nascondersi a superare quota 700 (Leggi la rassegna stampa). Le generose parole di Grotto sulle sue esperienze in posti spesso difficili, hanno emozionato tutti presenti.
Importanti poi le testimonianza del lavoro svolto dai volontari dell’associazione Incontro tra i Popoli, che quest’anno collabora nell’organizzazione della Marcia allo scopo di raccogliere fondi per un progetto di solidarietà in Africa e l’associazione Telefono Amico di Bassano, presente domenica con uno spazio informativo sulla propria attività.

Più visti