Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 24-09-2011 19:47
in Attualità | Visto 2.335 volte

Chiusura Tribunale di Bassano: "Siamo pronti a dare battaglia!”

Una delegazione parlamentare della Lega incontra il ministro Guardasigilli Nitto Palma per scongiurare la chiusura delle sedi giudiziarie nelle città non capoluogo di provincia. L'on. Lanzarin: "Fare squadra per far sentire la nostra voce"

Chiusura Tribunale di Bassano:

L'on. Manuela Lanzarin: "Bassano e il Nord non devono fare un piacere al Sud Italia con i suoi tanti esempi di spreco"

Tra i vari temi cruciali che in queste settimane interessano il comprensorio bassanese, accanto alla nuova Valsugana ed al possibile arrivo di rifugiati, c’è anche la possibile chiusura del Tribunale di Bassano del Grappa.
Martedì scorso a Roma si è svolto un incontro tra alcuni esponenti della Lega Nord che hanno la delega alla giustizia ed il Guardasigilli Nitto Palma per trattare l’argomento che concerne la volontà del Governo, inserita nella recente Manovra economica, di una revisione delle Circoscrizioni giudiziarie con la soppressione di Tribunali attivi non nei capoluoghi di provincia.
“Nell’incontro i miei colleghi di partito - spiega l’on. Manuela Lanzarin - su mie indicazioni hanno portato ad esempio anche il Tribunale di Bassano del Grappa quale esempio di efficienza di un servizio che copre un territorio di 31 comuni e 190 mila abitanti e relative attività economiche e che nel 2010 è stato capace di generare introiti per lo Stato di 3.374 mila euro. È per questo errato considerare un servizio come puro costo o spesa senza valutare l’efficienza dello stesso e che resa ed indotto genera.”
“A tutto ciò - prosegue la parlamentare del carroccio - si aggiungono i 12 milioni di euro spesi per la realizzazione del nuovo palazzo di giustizia, un esborso di denaro pubblico che deve necessariamente essere tenuto in considerazione.
Sottolineo che il Ministro non ha deleghe in bianco e che deve valutare la specificità, particolarità ed i numeri di ogni singola realtà. Bassano e il Nord non devono fare in alcun modo un piacere al Sud Italia con i suoi tanti esempi di spreco. E qui siamo pronti a dare battaglia!”
“Sono in contatto con il presidente dell’Ordine degli avvocati e con il sindaco di Bassano del Grappa anche nella sua veste di presidente della conferenza dei sindaci - informa la deputata e sindaco di Rosà - per tenerli aggiornati su ogni possibile evoluzione. A breve fisseremo un incontro anche con le categorie economiche e con tutti i comuni che rientrano nel circondario del Tribunale di Bassano, allo scopo di condividere le linee d’azione. Dobbiamo fare squadra se vogliamo far sentire la nostra voce e tenere così aperti gli Uffici giudiziari.”
“Ribadisco - conclude - che per ridurre i costi e gli sprechi nella spesa pubblica, va fatta una precisa e ponderata azione nel territorio valutando i singoli casi e non penalizzando come sempre realtà virtuose come è quella di Bassano del Grappa."

LIBERTÀ È PAROLA - “Alla scoperta degli “Amici dei Musei e dei Monumenti di Bassano del Grappa”.

In questa nuova puntata, incontriamo una realtà di Bassano che da anni si impegna per sostenere e supportare il nostro patrimonio #artistico,...

Più visti