Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 14-09-2011 17:34
in Attualità | Visto 1.749 volte
 

Cimatti: “Da Finco dichiarazioni fuorvianti”

Il sindaco replica alle affermazioni del leghista sull'atteggiamento di Bassano riguardo al progetto della Valsugana. “Sarebbe bene che Finco si informasse su quanto avviene nel territorio che rappresenta”

Cimatti: “Da Finco dichiarazioni fuorvianti”

Cimatti: "Già lo scorso 6 settembre ho invitato i colleghi sindaci a un incontro per trovare una linea comune su diverse questioni del territorio"

Non si è fatta attendere la replica del sindaco Cimatti alle dichiarazioni - diffuse ieri e riportate in un nostro altro articolo - del consigliere regionale e comunale della Lega Nord Nicola Finco in merito all'iter di presentazione del progetto di variante della Superstrada Valsugana.
Nel suo intervento l'esponente del Carroccio - oltre a chiedere spiegazioni all'assessore regionale Chisso - ha attaccato Cimatti, nella sua veste di presidente della Conferenza dei Sindaci, per essersi “espresso favorevolmente al nuovo tracciato della Valsugana” perché “non tocca Bassano”, mentre “all’epoca del primo progetto, quello in Destra Brenta, aveva chiesto l’appoggio formale di colleghi e Consigli comunali per contrastarlo, cosa che ha subito ottenuto.”
“Mi chiedo - concludeva Finco a riguardo di Cimatti - quale sia il suo ruolo di leadership sul territorio, e se voglia prima o dopo impegnarsi per farsi portavoce di tutte le istanze dei primi cittadini, non solo della propria”.
“Ho avuto modo di conoscere - replica oggi il sindaco di Bassano del Grappa - le dichiarazioni fuorvianti pronunciate ieri dal consigliere Nicola Finco nei miei confronti in merito al nuovo progetto della Valsugana e intervengo prima di tutto per rassicurarlo: mi ricordo perfettamente di essere il presidente della Conferenza dei Sindaci e sono altrettanto consapevole del ruolo e della responsabilità che mi derivano dal fatto di essere il sindaco di un Comune leader e capofila per tutto il territorio.”
“A dimostrazione di questo - prosegue Cimatti -, lo scorso 6 settembre, quindi evidentemente oltre una settimana prima che Nicola Finco si accorgesse che in Regione era presente il progetto del tracciato, ho inviato una lettera ai miei colleghi invitandoli ad un incontro che faremo lunedì pomeriggio. All’ordine del giorno la volontà di individuare una linea comune non solo per quanto riguarda la viabilità e le infrastrutture, in primis la Valsugana, ma anche per la paventata chiusura del Tribunale di Bassano e la ricerca di una omogeneità nelle problematiche degli orari di apertura degli esercizi commerciali.”
“Sarebbe quindi bene - conclude il primo cittadino - che il consigliere comunale e regionale Nicola Finco, anziché continuare nel tentativo di mettermi in cattiva luce con accuse infondate, si informasse su quanto avviene nel territorio che rappresenta, almeno nelle istituzioni alle quali appartiene.”
Pubblicato da piubello il 14 set 2011 21:41 | Segnala abuso
Ciao Stefano. Sono pienamente d'accordo con Te! E' ora di finirla, e soprattutto tanta gente è stanca di leggere o sentire questa pochezza politica fatta di tanta aria fritta e ridicole provocazioni. Ma si sà... dagli un berretto e un fischietto e si sentono capistazione!!! Se vuoi berci sopra e farci una chiacchierata a ruota libera "da sindaco a cittadino" Ti aspetto venerdì sera dalle 18:30 in Parco Ragazzi del '99 per un aperitivo in compagnia al "Sognado Betsiboka". Ciao. D.
Pubblicato da pippi il 14 set 2011 21:55 | Segnala abuso
La Valsugana è un'opera fondamentale che deve assolutamente essere fatta. D'altra parte non so come essere contraria al Sindaco Cimatti e al Sindaco Olivo che hanno dichiarato la propria soddisfazione per lo scarso impatto che la strada avrà nei loro terrirori. Non vedo quale grave scandalo vi sia in tutto ciò in quanto un SIndaco è eletto per curare gli interessi dei propri cittadini. Ora il problema è di cercare di tutelare anche gli interessi degli altri ma non si può fermare tutto solo per questioni di campanile. Buono mi sembra anche il collegamento diretto a Castelfranco: I trentini avranno una via diretta verso Padova, senza fare "giri dell'oca". Ciò che mi preoccupa, invece, sono le altre opere di collegamento: vi saranno risorse suffcienti visto l'attuale momento di crisi? La direttrice Trento/Padova rimarrà solamente questa?
Pubblicato da rogas il 15 set 2011 07:45 | Segnala abuso
Le ultime "apparenze" in questa testata non necessariamente danno il quadro completo di tutti coloro che si sono interessati e spero fattivamente interesseranno dell' ormai storico problema del "decente" completamento della "Valsugana". Per chi vuole avere una visione un po' piu' ampia di quanto gia' scritto: indice.bassanonet.it/v/valsugana L' attuale e' solo l' ennesima "sceneggiata" per tentare di far passare un nuovo project financing che non sarebbe la soluzione, gia' da tutti a suo tempo accettata come valida, della/delle galleria/e Pove-Pian dei Zocchi inserita gia' dall' allora ministro dei trasporti Di Pietro dell' ultimo governo Prodi, che nella sua venuta a Valstagna assicuro' e fece entrare "la Valsugana" nell' elenco delle opere di primaria importanza nazionale ed in quell' incontro si stabili' il pubblico finanziamento dell' opera, 50% da parte dello Stato e 50% tra Regione ed enti locali, con mandato diretto all' Anas del progetto di fattivita' di li a pochi mesi Poi quel governo cadde e la Regione, da sempre di centro destra, imbocco' la strada dei project financing per far finanziarie a privati, magari di una stretta cerchia, che normalmente si "prendono" contestualmente delle concessioni di costruzione/gestione fisicamente calcolate e temporalmente estese da ricavarne un guadagno annuo garantito comunque dalla stessa Regione rendendo, mi pare palese, il "particolare" NON rischio d' impresa. Sere fa il consigliere regionale Grazia nel corso della trasmissione “O Bianco o Nero” condotta da Nicola Argesi su Televeneto e Vicenza Channel, sempre visibile in rete, www.scratch.tv.it/m4n/it/Notizie/14/o-BIANCO-o-NERO-video-gallery.html stimava in circa un 7% annuo il guadagno annuo per chi era destinatario di questo tipo di "operazione", se non ho mal capito. L' essenza della questione, piu' volte dibattuta anche in questa testata, e' che con "PRIMA I VENETI" prima trasferiamo circa 7 miliardi annui (ultime stime Zaia?) alla cosidetta " Roma Ladrona" e poi le opere pubbliche che ci sono da anni necessarie le ripaghiamo regionalmente garantendo dei ben mirati e reiterati "project financing" strutturati spesso non sul bisogno infrastrutturale da soddisfare ma "adattandolo" alla necessita' di renderlo "vantaggioso" finanziariamente ai privati proponenti. Nello specifico, a mio parere, questa e' la ragione reale di "allungare" la "Valsugana", stranamente, fino a Castelfranco quando le opere correlate e comprese con la Pedemontana gia' arriverebbero a Castel di Godego. Siamo, per adesso, solo alle notizie parziali, comunque sembra si persista nello schema reiterato che in Veneto alcune, se non tutte, importanti opere pubbliche vengono pagate 2/3 volte dai noi polentoni. Soldi che vanno a Roma in notevole quantita', soldi che regionalmente garantiscono dal rischio d' impresa la redditivita' dei project financing e pedaggi da pagare per l' uso delle opere. Un "PRIMA I VENETI" evidente, anche se particolare, anche in questo caso. Graditissime eventuali correzioni e precisazioni agli eventuali errori.
Pubblicato da bepicristofoletto il 15 set 2011 09:14 | Segnala abuso
Finco è inutile come un toro con le mammelle. Ma questo lo sapevamo già.I profili del personaggio già li conoscevamo prima Sulla buffonata del PRIMA I VENETI avrei molto da dire Infatti gli interessi dei veneti in due anni di governo leghista sono stati sempre in primo piano . Concordo con Rogas e ricordo quanto ha fatto la LEga di Governo solo per il veneto dell'alluvione:su oltre 2 miliardi di danni quantificati , ne sono arrivati in primis neppure 200000 e quest'anno la quota era di 30 milioni. PRIMA I VENETI ....a farse ciapar par el cujo. Finco è l'esempio di come oggi è governato il Veneto:a suon di proclami e cazzate,ma senza le palle.
Pubblicato da parsifal il 15 set 2011 11:14 | Segnala abuso
Facciamo un po’ di chiarezza. La giunta regionale (composta da presidente e assessori) è l’organo politico esecutivo. Il consiglio regionale è membro politico e garante dell’attuazione del programma e dell’attività della giunta. Finco non solo è un consigliere ma è anche presidente di una importante commissione che con i lavori pubblici ha ben a che spartire. Voglio dire che se un mio assessore (mi metto nei panni di Finco) mi nasconde dei progetti (per i quali io ho accesso a tutti gli atti per legge) e sospetto inciuci con altre provincie, o peggio con società di progettazione e general contractor, e continuo a leggere indiscrezioni e commenti su tutti i giornali per mesi, prima gli do una pedata nel culo e poi gli faccio levare la delega dal presidente.
Pubblicato da frizz1967 il 15 set 2011 11:21 | Segnala abuso
anselmo...vedi cosa intendevo?....richiesta legittima di chiarimenti dal tuo pupillo...infarcita di un contorno diciamo...strumentale...nonostante dica di essere giovane e aver solo 28 anni....sai...così ingenuo!
Pubblicato da dario il 15 set 2011 14:58 | Segnala abuso
Possibile che una persona intelligente come Cimatti debba perdere del tempo per rispondere periodicamente al patetico Finco? Finco cosa fai da Venezia per il territorio bassanese che rappresenti molto più vicino alla sala comando? Se la Lega non si sveglia e propone candidati capaci e con idee... altro che prima i veneti... se fasemo menare pal cueo da tutta Italia! Pensare che stavolta l'imbeccata era buona, ma dopo, immagino io, che el disastroso gruppo leghista di Bassano abbia voluto aprofittare per avere un occasione di sparare contro l'amministrazione bassanese data la visibilità mediatica della notizia, e ha fatto aggiungere a Finco il di più che l'ha reso patetico come sempre.
Pubblicato da guarda il 16 set 2011 03:18 | Segnala abuso
El toso Finco, anca coa giaca bianca da caposaea da albergo....el resta sempre un microbo sensa educasion. A sarà dura par lu, pur così oportunista, rivare a Governatore o a Ministro, se nol cambia un fiatin ! de sicuro el ghe provarà, parchè: de tempo libaro el ghe ne ga tanto ( così el pol studiar ben spesà da noaltri ) i schei chel ciapa, i xe un vagon, e con l'essar un Consiglier Regionae el se fa versar e porte che più ghe comoda. No so se de tuta sta grassia de DIO el ghe savarà far bon uso......visto el spessor dell'elemento. El Sindaco de Bassan, xe na persona de classe, capace, raffinata e molto educata, ....chissà chel ghe insegne calcoxeta de bon, prima chel vae massa vanti coe careghe!!!.( come che ga fato qualke altra...) No ne piase mia e brute figure che i ne fa fare.! Mi intanto vao a laorar, che xe tardi ! Bon di a tuti voaltri....che fra qualche ora ve sveiarì.!
Pubblicato da frizz1967 il 16 set 2011 09:07 | Segnala abuso
guarda...hai ragione...le due persone citate non sono paragonabili per formazione, esperienze professionali, background civile e culturale...questo fa la differenza... a volte mi suona strano come il sindaco possa rispondere ed abbassarsi a ribattere....
Pubblicato da occhirossi11 il 16 set 2011 09:15 | Segnala abuso
Che Cimatti sia un signore, questo è un dato di fatto e nessuno glielo può togliere... mi piacerebbe però che da sindaco di Bassano tenesse di più in mano le redini del comune... certi assessori andrebbero un po tirati per il morso perché sembrano aver perso visione d'insieme o meglio l'hanno annunciata, mai resa nota e vanno avanti lo stesso con un criterio che è piuttosto discutibile...
Pubblicato da pippi il 16 set 2011 21:44 | Segnala abuso
Occhirossi11 hai ragione. Sembra che il SIndaco Stefano Cimatti, pur essendo una ottima persona, manchi un po' di carisma. Non vorrei però che ci fosse una "deriva" per cui il ritornare sugli antichi passi sia ormai impossibile. Non vorrei, cioè, che chi dovrebbe coordinare la squadra sia impossibilitato a farlo a causa della spiccata personalità dei "coordinandi". La soluzione? Come faccio a dirlo? Ma credo che il Sindaco Cimatti il problema lo senta, non è uno sprovveduto. Certo ci vorrebbe qualche soluzione "radicale" ma ci vuole anche il coraggio per adottarla.
Pubblicato da gianfranco il 18 set 2011 01:41 | Segnala abuso
Finco, la " trota del Brenta ".

Più visti