Pubblicità

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 02-09-2011 18:13
in Attualità | Visto 2.059 volte

Indicativo futuro

Natura, medicina, risorse, pensioni: come sarà il mondo di domani? Sarà il filo conduttore della sessione autunnale degli “Incontri senza Censura” 2011

Indicativo futuro

Il libraio Marco Bernardi, organizzatore degli "Incontri senza censura"

Modo: indicativo. Tempo: futuro. Non è un esercizio di grammatica, ma il motivo conduttore della sessione autunnale degli “Incontri senza Censura” 2011, la rassegna di appuntamenti con l'autore, dedicati ad argomenti spesso scomodi e controcorrente, che puntualmente esce dal cappello a cilindro del libraio bassanese Marco Bernardi.
Sette serate per sette settimane, dal 22 settembre al 3 novembre, incentrate sul grande tema del futuro.
“Oggi viviamo in un'epoca di incertezza - spiega l'organizzatore a Bassanonet -. Incertezza economica, incertezza sulle risorse, sulle pensioni, su cosa vogliamo fare da grandi. E dai sondaggi fatti presso il nostro pubblico è emersa la voglia di certezze per il futuro. Gli incontri che proporremo vogliono venire incontro a questa esigenza.
E' un modo per costruire un progetto per un futuro migliore, perché è lì che passeremo il resto della nostra vita. E lo vogliamo fare presentando una stagione di consapevolezza e di proposte concrete.”
Gli “Incontri senza Censura” d'autunno - che per l'occasione ritornano ad essere ospitati nella galleria della libreria La Bassanese a Bassano del Grappa - affronteranno dunque diverse tematiche dal punto di vista della loro proiezione nel mondo che verrà.
Fa eccezione la serata di apertura del 22 settembre con Flavio Oreglio, che smessi i panni del comico da Zelig parlerà - ovviamente a modo suo - della storia e delle origini pagane dell'Europa attraverso i collegamenti tra scienza, filosofia e religione.
Il palinsesto futurista vero e proprio parte il 1 ottobre con la conduttrice di “Geo & Geo” Sveva Sagramola, protagonista di una “serata bio” sul futuro delle risorse naturali e sullo stile di vita secondo natura.
Il 5 ottobre inizia il “Viaggio nelle cure possibili”, ciclo tematico di incontri sulle applicazioni della ricerca medica avanzata. Gianluca Ferraris e Ilaria Molinari, giornalisti d'inchiesta, affronteranno il tema delle cellule staminali.
Mentre il prof. Lucio Luzzatto, oncologo di fama mondiale, sarà in città il 7 ottobre per parlare delle nuove terapie anti-tumorali.
“Pensioni e futuro” - praticamente il tema del momento - sarà invece l'argomento affidato, il 13 ottobre, al giornalista economico-finanziario Andrea Telara.
“Prepariamoci al futuro” è invece il titolo-avvertimento della serata che avrà per protagonista, il 20 ottobre, il ricercatore e meteorologo Luca Mercalli, ospite fisso di “Che tempo che fa”, secondo il quale “ovunque si parla della crisi, ma quella economico-finanziaria è la meno importante.”
Gran finale il 3 novembre, nella sede in trasferta del teatro Montegrappa di Rosà, con l'Eugenio Benetazzo Show: il “saggista economico fuori dal coro” intratterrà la platea con “Too much: siamo troppi!”, un'analisi sullo sfruttamento futuro delle risorse ancora disponibili sul nostro pianeta.
L'ingresso alle serate è libero, ma è consigliata sempre la prenotazione dei posti a sedere.
Particolare curioso: nel volantino della manifestazione l'organizzatore Bernardi ha inserito un'immagine dove viene spiegata l'ubicazione della libreria, “a 100 metri dal nuovo parcheggio nell'area dell'ex ospedale, in fase di realizzazione”.
Nell'immagine in questione, in rendering, il parcheggio dell'ex ospedale di viale delle Fosse appare completato, con tutti i 400 posti auto, le alberature, le aiuole e le macchine parcheggiate.
Questo sì che è prevedere il futuro.

Pubblicità

Mostra

Più visti