Canova
Canova

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it

Politica

“Non lasceremo passare le scorciatoie della maggioranza”

Raffaele Grazia (Udc) attacca il progetto di nuovo regolamento del Consiglio Regionale. “Un tentativo di nascondere la totale inconsistenza della Giunta Zaia”

Pubblicato il 08-10-2010
Visto 2.816 volte

Canova

“Se la maggioranza pensa di risolvere i suoi gravi problemi politici interni e di nascondere la totale inconsistenza della Giunta Zaia con l’approvazione di un Regolamento d’aula che, in sostanza, mette un bavaglio al dibattito in Consiglio Regionale annullando il ruolo delle minoranze, commette un grave errore di valutazione!”.
Lo dichiara il bassanese Raffaele Grazia, consigliere regionale Udc, in merito all'intenzione della maggioranza in Regione - annunciata peraltro in campagna elettorale dallo stesso Zaia - di approvare subito una modifica del regolamento consigliare che permetta di impedire l'ostruzionismo in aula. Un proposito che si scontra con la posizione delle minoranze, che hanno invece sostenuto che va prima approvato il nuovo Statuto, e successivamente il nuovo Regolamento del Consiglio Regionale
“Tutto questo - continua Grazia - è inaccettabile nel metodo e nel merito. Nel merito perché annulla il ruolo di controllo delle minoranze rispetto all’attività della maggioranza, nel metodo perché questo importantissimo cambiamento, che rivoluzionerebbe il ruolo stesso del Consiglio Regionale, non viene portato avanti all’interno dell’iter di approvazione complessivo dello Statuto, ma attraverso la scorciatoia del Regolamento d’Aula. Se questo Regolamento fosse approvato in via definitiva così com’é, ci troveremmo di fronte ad una maggioranza che poi potrebbe approvarsi il nuovo Statuto, cioè la Carta Fondamentale dei Veneti, a prescindere dalle minoranze.”

Raffaele Grazia: "No a una evenienza inaccettabile ed antidemocratica"

“Mi batterò in Aula - prosegue il consigliere regionale - con tutti gli strumenti a mia disposizione, contro questa evenienza inaccettabile ed antidemocratica, conscio della necessità di un’accelerazione dei lavori del Consiglio Regionale che però non può essere il pretesto per annullarne la funzione trasformandolo in un votificio delle proposte della Giunta!”
“Altrimenti - conclude - consiglio a Zaia di proporre direttamente l’abolizione del Consiglio Regionale e di sostituirlo con la Giunta, o meglio con lui solo !”

Più visti

1

Attualità

21-01-2023

Premiato Ristorante Da Morena

Visto 8.239 volte

2

Politica

23-01-2023

FrecciaVerde

Visto 6.688 volte

3

Attualità

23-01-2023

Riserva della Boh-sfera

Visto 6.504 volte

4

Attualità

20-01-2023

Il Genius della lampada

Visto 6.429 volte

5

Politica

25-01-2023

Un Mose al prezzo di due

Visto 4.961 volte

6

Politica

25-01-2023

Tribuna Politica

Visto 4.948 volte

7

Politica

25-01-2023

Banchi di nebbia

Visto 4.447 volte

8

Contaminazioni

23-01-2023

Otto miliardi di cosa?

Visto 3.194 volte

9
10

Teatro

20-01-2023

Alla sbarra: Il caso Ezra Pound

Visto 3.067 volte

1

Attualità

04-01-2023

Il cibo Benedetto

Visto 9.324 volte

2

Attualità

21-01-2023

Premiato Ristorante Da Morena

Visto 8.239 volte

3

Attualità

03-01-2023

Ultimo Capitolo

Visto 7.734 volte

4

Attualità

31-12-2022

Fake News

Visto 7.615 volte

5

Attualità

04-01-2023

Firmate Fratres

Visto 7.527 volte

6

Politica

30-12-2022

Campagna Infelix

Visto 7.124 volte

7

Attualità

13-01-2023

And San Bassiano Goes To…

Visto 7.102 volte

8

Attualità

03-01-2023

Ci son Tre Coccodrilli

Visto 7.101 volte

9

Attualità

16-01-2023

La Riva Bianca, la freccia verde e l’arcobaleno

Visto 6.941 volte

10

Attualità

16-01-2023

Cuor di Leon

Visto 6.807 volte