Canova
Canova

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it

Attualità

La “Madonna del Rosario” fa 131

La consueta folla di residenti e fedeli, nonostante le condizioni del tempo, non è mancata oggi alla tradizionale processione della Festa Votiva di San Fortunato

Pubblicato il 04-10-2010
Visto 4.054 volte

Canova

Il cielo grigio e qualche goccia di pioggia non hanno impedito questo pomeriggio, alla consueta moltitudine di residenti e di fedeli, di partecipare alla tradizionale processione della Festa Votiva di San Fortunato di Bassano, dedicata alla Madonna del Rosario.
E' accaduto per la 131esima volta. Tante sono infatti le edizioni del sacro appuntamento, istituito nella seconda metà dell'800 dagli abitanti dell'antico quartiere bassanese per invocare dalla Beata Vergine del Rosario la protezione dalle epidemie di angina difterica che a quell'epoca colpivano molti bambini.
E sono ancora i bambini i primi protagonisti dell'evento: a loro spetta infatti il ruolo e il privilegio di precedere l'affollata colonna di persone in processione lungo Via San Fortunato per spargere lungo tutto il cammino dei petali di fiori.

La Madonna del Rosario in processione a San Fortunato

Il sacro percorso ha il suo punto di partenza e di arrivo nel convento trecentesco di San Fortunato - oggi di proprietà privata, solitamente chiuso al pubblico e aperto alla cittadinanza proprio in occasione della Festa Votiva - nella cui chiesa è conservata la statua della Madonna del Rosario, attorno la quale ruota tutta la celebrazione.
Dal chiostro del convento, come consuetudine, dopo la recita comunitaria delle preghiere e del Santo Rosario meditato, il corteo della processione è partito alle 15 secondo l'ordine precostituito: davanti a tutti i bambini, seguiti dalla banda di Crosara di Marostica, poi i sacerdoti, quindi la statua della Madonna innalzata da quattro uomini in tunica bianca e infine tutto il popolo dei fedeli.
E' stato il momento clou della 131sima Festa Votiva di San Fortunato che ha coinvolto per tre giorni tutto il quartiere, con le strade e le case addobbate da file di colorate luminarie.
Terminata la processione, che ha rischiato di non svolgersi per le instabili condizioni del tempo, ha cominciato a piovere insistentemente.
Ma per tutta la durata dell'antico rituale il cielo - così tanto invocato dai presenti - è stato clemente.

Più visti

1

Cronaca

29-11-2022

Coming Home

Visto 8.031 volte

2

Politica

29-11-2022

Pietrosante non è un’opinione

Visto 7.995 volte

3

Politica

28-11-2022

Grande Fratello Vip

Visto 6.956 volte

4

Attualità

29-11-2022

L’industriale e il contadino

Visto 6.724 volte

5

Attualità

01-12-2022

Le due verità

Visto 6.706 volte

6

Attualità

01-12-2022

L’Isola dei Dubbiosi

Visto 6.330 volte

7

Attualità

29-11-2022

L’erba del vicino

Visto 6.265 volte

8

Attualità

02-12-2022

Dynasty

Visto 4.742 volte

9

Magazine

01-12-2022

Una Madonna, un artista e Tre Briganti

Visto 3.783 volte

10

Teatro

29-11-2022

LA stagione teatrale bassanese apre con Servo di scena

Visto 3.270 volte

1

Attualità

21-11-2022

Oh che bel Macello

Visto 12.312 volte

2

Attualità

15-11-2022

L’Osservatore Romano (d’Ezzelino)

Visto 8.429 volte

3

Politica

11-11-2022

Ho visto cose

Visto 8.168 volte

4

Cronaca

29-11-2022

Coming Home

Visto 8.031 volte

5

Politica

29-11-2022

Pietrosante non è un’opinione

Visto 7.995 volte

6

Politica

09-11-2022

Una Giada in Museo

Visto 7.608 volte

7

Attualità

12-11-2022

Abbey Road

Visto 7.565 volte

8

Politica

19-11-2022

Park Condicio

Visto 7.467 volte

9

Cronaca

14-11-2022

La febbre del sabato sera

Visto 7.401 volte

10

Attualità

20-11-2022

Veni, Vidi, Deficit

Visto 7.358 volte