Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 12-06-2010 22:16
in Attualità | Visto 2.137 volte
 

“Bassano da vedere”, cala il sipario

Domenica 13 giugno ultimo giorno di apertura della mostra al Museo Civico che ha dato il via alle celebrazioni del Cinquecentanario di Jacopo Bassano

“Bassano da vedere”, cala il sipario

Jacopo Bassano, "Madonna in trono col Bambino tra i Santi Lucia, Francesco e Matteo e il Podestà Matteo Soranzo con la figlia Lucia e il fratello Francesco", 1536 olio su tela

Cala il sipario sulla mostra “Bassano da vedere - Jacopo Bassano e lo stupendo inganno dell'occhio”, allestita al Museo Civico quale primo atto delle celebrazioni per il cinquecentenario della nascita del grande pittore bassanese.
Domani, domenica 13 giugno, è infatti l'ultimo giorno di apertura della rassegna, che espone 15 selezionati dipinti e un disegno - provenienti musei e collezioni di vari paesi - in aggiunta alle 22 opere dell'artista già custodite nella pinacoteca del Museo bassanese.
Le celebrazioni dapontiane, nell'arco di tre anni, prevedono la realizzazione di altre mostre ed eventi. Un convegno internazionale, in programma dal 30 marzo al 1 aprile 2011, studierà l'attività di Jacopo Bassano riferita alla successiva produzione dei figli. Una seconda mostra, che sarà inaugurata il 30 marzo 2011 con il titolo di “Bassano ai raggi X”, presenterà invece un'analisi delle radiografie delle opere che svelerà il processo creativo, lo stato di conservazione, i ripensamenti e le diverse collaborazioni: tutti elementi “nascosti” nelle tele dell'artista.
Le celebrazioni di "Jacopo 500" si concluderanno nel 2012 con un grande evento espositivo centrato sull’ultima produzione di Jacopo Bassano, i figli, la scuola e l’eredità.