Paola Mazzocchin
bassanonet.it
Pubblicato il 15-02-2010 09:43
in Attualità | Visto 5.241 volte
 

Doppio “Nason d’oro 2010” al Gruppo di Selva del Montello

Grande successo per la sfilata dei carri allegorici. Ecco i vincitori dell’ambìto “Nason”, simbolo del Carnevale di Bassano

 Doppio “Nason d’oro 2010” al Gruppo di Selva del Montello

Il carro vincitore del "Nason d'oro 2010" "Naturalmente...in musica" di Selva del Montello (Tv)

E’ “Naturalmente… in musica” l’indiscusso vincitore dell’ambìto “Nason d’oro” del Carnevale di Bassano edizione 2010. Il carro allegorico, con i circa 200 figuranti del “Gruppo Carnevale di Selva del Montello”, ha convinto tutti anche quest’anno. Giuria tecnica e Giuria popolare. Così, dopo essersi aggiudicato un doppio “Nason d’oro” nel 2009, il gruppo trevisano quest’anno ha fatto il bis. Mettendo in scena un mondo fantastico, dove la natura e i suoi mille colori si fondono con l’allegria contagiosa della musica e le vivaci coreografie del lungo e sgargiante corteo.
Dodici in tutto i carri in gara, provenienti da Bassano, dalle provincie di Padova, Treviso e Belluno. E accolti dall'entusiasmo generale, tra due ali di folla in festa. Una sfida non da poco, vista la qualità complessiva dei gruppi in gara. La Giuria tecnica (composta da 12 giurati di cui 8 hanno assistito alla sfilata dalla Loggia del Municipio cittadino e 4 hanno seguito il colorato serpentone lungo il percorso, per valutare anche la realizzazione tecnica dei singoli carri) ha assegnato il “Nason D’argento 2010” al carro di Rossano Veneto “Sorridi è Carnevale!” , premiato anche come il migliore dal punto di vista tecnico, mentre al terzo posto si è classificato “A cavallo della fantasia” di Bassano del Grappa.
“Sull’onda dell’allegria” è invece il carro che si è aggiudicato il “Nason d’argento” della Giuria popolare, terzo classificato il “Gruppo Celti Scozzesi e Hugo il drago” di Galliera Veneta. Soddisfatti anche gli organizzatori: "Non si è mai vista a Bassano una sfilata così. Siamo molto soddisfatti, per la bellezza dei carri e soprattutto per il successo che ha riscosso tra il pubblico" ha precisato Renzo Stevan, presidente della Pro Bassano.