Opera Estate
Opera Estate

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it

Attualità

Botta ed Imposta

Aumento imposta di soggiorno: la conciliante replica dell’assessore Giovannella Cabion agli Albergatori di Confcommercio

Pubblicato il 31-03-2022
Visto 6.312 volte

Opera Estate

Primo tempo: l’assessore al Turismo di Bassano del Grappa Giovannella Cabion dichiara sulla stampa locale che l’aumento dell’imposta di soggiorno a carico dei clienti delle strutture ricettive cittadine è stato concordato con i vertici delle categorie economiche interessate.
Secondo tempo: con un comunicato stampa trasmesso alle redazioni la categoria degli Albergatori di Ascom/Confcommercio Bassano rispedisce al mittente le dichiarazioni dell’assessore, precisando che “non è mai arrivata alcuna comunicazione o richiesta formale relativa ad un possibile aumento dell’imposta di soggiorno, né tantomeno l’Associazione ha mai inviato al Comune alcun atto ufficiale o parere favorevole sulla questione”.
Primo tempo supplementare (e per il momento la questione si ferma qui): l’assessore Cabion trasmette oggi alle redazioni la sua replica agli Albergatori di Confcommercio.

Foto Alessandro Tich

Qual è dunque la spiegazione e anche ricostruzione dei fatti da parte dell’esponente della giunta comunale? Non resta che leggere le righe che seguono.

COMUNICATO

Imposta di soggiorno - Replica dell’assessore Giovannella Cabion

“L'impegno dell'amministrazione in questi due anni - ha dichiarato l’assessore Giovannella Cabion in merito all’imposta di soggiorno - è stato quello di investire in maniera importante su attività turistiche che promuovessero la città e il territorio: ricordo i 50 eventi in 120 giorni, proposti per l’inaugurazione del Ponte.
Bassano, anche in lockdown, ha continuato a organizzare manifestazioni nel rispetto delle restrizioni sanitarie anti Covid, che consentissero comunque alle attività, fortemente penalizzate, di continuare a lavorare.
Forte è stato il contributo, diretto e indiretto, che l’amministrazione ha sostenuto.
Modus operandi dell'amministrazione stessa è quello di lavorare in sinergia con le categorie produttive: concordando scelte e strategie.
Più volte ho coinvolto e incontrato il presidente degli Albergatori, i referenti di Confcommercio e Confesercenti.
Da suggerimenti del presidente degli Albergatori si è arrivati in giunta alla decisione che l’imposta di soggiorno fosse unica per tutte le categorie ricettive. La proposta dell’amministrazione, infatti, era stata quella di scaglionare su tre importi diversificati da 1, 1,50 e 2 euro a seconda della struttura alberghiera. Il reinserimento dell’imposta era stato inoltre comunicato via mail sia a dicembre, per gennaio, che poi a marzo, per aprile.
L’imposta di soggiorno è l’unica entrata per i capitoli del Turismo e, a differenza di altri Comuni limitrofi, a Bassano sussiste già da molti anni.
Era quindi un obbligo dell’Amministrazione comunicare ai diretti interessati entro il 31/12, così com’è stato fatto, che l’imposta sarebbe ripartita.
A fine 2021, visto il perdurare dello stato di emergenza, si è concordato con il presidente degli Albergatori, con Confesercenti e Confcommercio, la sospensione dell’imposta sino al 31 marzo 2022.
Spiace percepire l’amarezza degli Albergatori, perché la scelta dell’amministrazione è sempre stata quella di lavorare in sinergia per dare benessere alla nostra città: per questo ci si è rivolti al presidente della categoria.
L’imposta di soggiorno è a carico dei turisti e il nostro lavoro sta offrendo una splendida immagine di Bassano a livello nazionale e internazionale, su canali televisivi, social e riviste di settore.
È bene precisare che l’imposta in discussione contribuisce esclusivamente alla valorizzazione dell’ambito turistico. Prova ne è che lo IAT, l'Ufficio d’informazioni turistiche dei Comuni del territorio, è finanziato esclusivamente da Bassano del Grappa.
Gli altri Comuni, che pur vengono coinvolti nella promozione e ne usufruiscono, non avendo introdotto l’imposta di soggiorno non hanno mai contribuito economicamente all’attività di questo servizio infracomunale.
Mi auguro che venga portato avanti quanto io, quale assessore al Turismo, ho proposto in varie sedi in merito a una strategia comune per il nostro territorio. Nel frattempo dobbiamo gestire i nostri impegni, anche economici.
Abbiamo già convocato un incontro per condividere con tutte le categorie del Distretto e tutti gli albergatori, il programma per i prossimi mesi.
E continueremo a credere in una sinergia con quanti ci vorranno aiutare a proporre un’immagine di Bassano e del territorio sempre migliore”.

Più visti

1

Cronaca

27-06-2022

Crolla la tettoia del palco, concerto di Elisa annullato

Visto 9.804 volte

2

Attualità

25-06-2022

Happy End

Visto 6.977 volte

3

Politica

25-06-2022

Niente di personale

Visto 6.646 volte

4

Politica

25-06-2022

Campagna d’Africa

Visto 6.520 volte

5

Politica

23-06-2022

Dammi il cinque

Visto 6.394 volte

6

Attualità

25-06-2022

Posta prioritaria

Visto 6.236 volte

7

Attualità

23-06-2022

Mini Maxi Fest

Visto 5.967 volte

8

Cronaca

27-06-2022

Concerto Elisa, ecco la nuova data

Visto 4.991 volte

9

Cronaca

27-06-2022

In punta di penna

Visto 4.934 volte

10

Arte

25-06-2022

Dedicato a Canova

Visto 3.406 volte

1

Attualità

16-06-2022

Veni, Vini, Piwi

Visto 10.149 volte

2

Cronaca

27-06-2022

Crolla la tettoia del palco, concerto di Elisa annullato

Visto 9.804 volte

3

Attualità

07-06-2022

Roberto bolle

Visto 9.519 volte

4

Attualità

20-06-2022

Pezzi da 60

Visto 8.015 volte

5

Attualità

14-06-2022

Superstrada Pantalon

Visto 7.676 volte

6

Politica

01-06-2022

Rischiatutto

Visto 7.605 volte

7

Attualità

11-06-2022

L’A.RI.A che tira

Visto 7.310 volte

8

Attualità

18-06-2022

Sandwich Meccanico

Visto 7.263 volte

9

Attualità

19-06-2022

Fino a esaurimento scorte

Visto 7.245 volte

10

Cronaca

15-06-2022

Notte di fuoco

Visto 7.095 volte