Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 01-12-2013 18:28
in Attualità | Visto 2.860 volte
 

E' in arrivo il Suv sul binario n.1

Quando a Bassano si lascia l'auto su un parcheggio abusivo non ce n'è per nessuno: neppure per il trenino lillipuziano che porta i turisti in giro per la città

E' in arrivo il Suv sul binario n.1

Il trenino arriva a destinazione in piazza Libertà, ma il binario...è occupato (foto Alessandro Tich)

Sono quasi le 15 di una soleggiata domenica di dicembre.
Il trenino lillipuziano - che nei fine settimana fa il giro della città in concomitanza col Mercatino di Natale, pieno come sempre di passeggeri -, proveniente da piazza Garibaldi, sta per arrivare al capolinea: l'area a strisce gialle adibita a carico e scarico merci davanti all'edicola di piazza Libertà, che nei weekend funge appunto da “stazione” per il piccolo convoglio turistico.
Ma il trenino, non appena sbuca da via San Bassiano, si trova davanti la sorpresa. Perché sul binario n. 1 è già fermo un Frecciarossa: e cioè un Suv Volkswagen parcheggiato tranquillamente nell'area di servizio, senza neppure i lampeggianti accesi, occupando per metà la superficie del piazzale all'interno del quale non si dovrebbe trovare.
Il conducente del treno lilliput - le cui espressioni labiali sono molto evidenti - reclama lo spazio di diritto azionando la sirena a fischio per ben tre volte: ma nessuno, dalle vicinanze, accorre per spostare l'automezzo.
E così il piccolo convoglio è costretto a fermarsi in curva per permettere alla gente di scendere e per far risalire i passeggeri successivi.
La gustosa scenetta, sintomatica di una certa filosofia del parcheggio alla bassanese, si svolge proprio davanti ai nostri occhi e alla nostra macchina fotografica. Il conducente della grossa autovettura arriva dopo qualche minuto senza nemmeno scomporsi, e caricando nel bagagliaio - del resto, non si tratta di un'area adibita al carico delle merci? - alcuni sacchetti degli acquisti al Mercatino prima di ripartire.
Mentre è in corso l'incontro ravvicinato tra il trenino e il macchinone, i vigili di Bassano sono tutti impegnati a presidiare i punti di passaggio del corteo della manifestazione per l'indipendenza del Veneto, che si sta svolgendo in contemporanea per le vie e le piazze del centro storico.
E la mancanza di un capostazione, al binario n.1, si fa sentire.