Canova
Canova

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it

Attualità

La flora tormentosa

Ecco a voi gli alberi bipartisan. Italia Viva Bassano dona 15 alberelli all'amministrazione comunale. E l'assessore leghista Andrea Viero li farà mettere a dimora nei parchi della città

Pubblicato il 20-06-2020
Visto 2.053 volte

Canova

È proprio vero: a Bassano non ci facciamo mancare proprio nulla. E adesso, tra le novità della nostra sempre spumeggiante agenda di attualità, spuntano anche gli alberi bipartisan.
Sono i 15 alberelli che questa mattina, nel verdeggiante e frequentato spazio di Parco Ragazzi del '99, sono stati consegnati all'amministrazione comunale di Bassano del Grappa.
Fin qui nulla di trascendentale, se non fosse per il fatto che a donare le giovani piante all'amministrazione a traino leghista del sindaco Pavan è stata una parte politica di opposizione. Mi riferisco al circolo di Bassano del Grappa di Italia Viva, che annovera tra i suoi iscritti il consigliere di minoranza ed ex vicesindaco Roberto Campagnolo.

Da sin.: il consigliere Roberto Campagnolo, l'assessore Andrea Viero e Denis Foffano (foto Alessandro Tich)

Tutto nasce dalla campagna nazionale del partito di Renzi “Un albero per ogni iscritto”, finalizzata a piantare un albero per ogni aderente con la tessera, nel rispetto della promessa fatta all'atto di presentazione del nuovo partito “a favore dell'ambiente e per dare un segnale concreto di impegno sul territorio”. Oggi a Bassano gli iscritti a Italia Viva sono una ventina, ma già prima dell'era Covid i nuovi aderenti erano 15.
Da qui l'acquisto dei 15 alberelli da consegnare al Comune di Bassano, selezionati dall'esperto del settore Denis Foffano, il “pollice verde” del centrosinistra bassanese, noto imprenditore nel campo della realizzazione e manutenzione di giardini, passato anch'egli dalle file del PD di Bassano a quelle di IV. La consegna delle piante al Comune di Bassano doveva per l'appunto avvenire nei mesi scorsi, ma poi l'emergenza coronavirus ha rinviato la donazione degli alberi renziani alla giornata di oggi.
Presenti, per l'amministrazione comunale, due giovani esponenti della Lega: l'assessore all'Ambiente Andrea Viero e il consigliere comunale Nicola Schirato. Per Italia Viva invece, oltre a Roberto Campagnolo e a Denis Foffano, è intervenuto anche il sindacalista Gianni Castellan, noto alle cronache come presidente del consiglio di quartiere Angarano.
Campagnolo ha ringraziato assessore e consigliere per la loro presenza che “non era scontata”. L'assessore Viero, dal canto suo, ha ricordato il suo “debole per le piante e la natura”, rammentando di aver detto persino “in bocca al lupo” alla minoranza di Italia Viva in merito all'iniziativa, in sede di risposta a un'interrogazione in consiglio comunale, e affermando di condividerne “l'intento, il metodo e l'approccio”. “Da parte mia non c'è chiusura mentale - ha aggiunto l'emergente golden boy della Lega cittadina -. Abbiamo visioni della città diverse, ma un intento comune per il bene di Bassano.”
Insomma: l'attualità politico-amministrativa di Bassano sta vivendo una fase concitata e la dialettica del confronto in consiglio comunale, come ha affermato Campagnolo, “è molto dura”. Ma in occasione della consegna delle 15 essenze arboree abbiamo assistito a un temporaneo cessate il fuoco al gusto di miele.
I primi 15 alberelli (perché in futuro ce ne saranno altri) donati all'amministrazione di Bassano appartengono a tre distinte specie: si tratta di 5 Platanus acerifolia, di 5 Tilia tormentosa (un nome che, rispetto alle attuali vicissitudini della giunta e della maggioranza bassanese, è tutto un programma) e di 5 Quercus robur.
L'assessore all'Ambiente Andrea Viero, che lunedì si confronterà allo scopo con i competenti uffici comunali, provvederà a farli mettere a dimora in diversi parchi pubblici della città.
E parlando delle “foglie della quercia rubra” lo stesso assessore, in un momento di particolare esaltazione arboreo-ambientalista, si illumina d'immenso.
“Nei prossimi mesi - informa Italia Viva Bassano - continueremo con le donazioni volendo con questo dare un segnale concreto di speranza e rispetto a favore dell’ambiente, verso la nostra splendida città.”
A Bassano del Grappa arriva quindi il tempo della flora tormentosa, in una fase in cui il verde-Lega sta cercando nuove alchimie di fotosintesi clorofilliana.

Più visti

1

Attualità

24-11-2022

Born To Be Wild

Visto 6.432 volte

2

Attualità

23-11-2022

Pantani in pista

Visto 6.403 volte

3

Lavoro

26-11-2022

È sparito il potere d’acquisto

Visto 4.087 volte

4

Politica

28-11-2022

Grande Fratello Vip

Visto 3.644 volte

5

Musica

24-11-2022

Flaviada con Paolo Conte

Visto 3.382 volte

6

Cronaca

29-11-2022

Coming Home

Visto 2.131 volte

7

Attualità

29-11-2022

L’erba del vicino

Visto 1.012 volte

8

Politica

29-11-2022

Pietrosante non è un’opinione

Visto 919 volte

9

Attualità

29-11-2022

L’industriale e il contadino

Visto 881 volte

10

Teatro

29-11-2022

LA stagione teatrale bassanese apre con Servo di scena

Visto 747 volte

1

Attualità

21-11-2022

Oh che bel Macello

Visto 12.217 volte

2

Attualità

15-11-2022

L’Osservatore Romano (d’Ezzelino)

Visto 8.402 volte

3

Politica

11-11-2022

Ho visto cose

Visto 8.134 volte

4

Politica

09-11-2022

Una Giada in Museo

Visto 7.572 volte

5

Attualità

12-11-2022

Abbey Road

Visto 7.540 volte

6

Politica

19-11-2022

Park Condicio

Visto 7.437 volte

7

Cronaca

14-11-2022

La febbre del sabato sera

Visto 7.371 volte

8

Attualità

20-11-2022

Veni, Vidi, Deficit

Visto 7.305 volte

9

Attualità

21-11-2022

Chi ha incastrato Roger Rabbit?

Visto 7.263 volte

10

Attualità

10-11-2022

Sei personaggi in cerca di attori

Visto 6.913 volte