Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 05-06-2019 22:09
in Politica | Visto 2.307 volte
 

La parte del Leon

Presentata oggi la giunta del sindaco Pavan

La parte del Leon
So di non scrivere nulla di nuovo, ma comunque la notizia va data lo stesso.
La nuova giunta comunale di Bassano del Grappa è cosa fatta e oggi è stata presentata in municipio dal sindaco Elena Pavan.
Il nome del nuovo vicesindaco era già scritto nelle stelle e le previsioni del dopo 26 maggio sono state confermate: si tratta di Roberto Marin, ragioniere commercialista e consigliere comunale dal 2009, a cui spettano i referati alla Pianificazione finanziaria, Patrimonio, Società partecipate, Fondi europei, Efficientamento e semplificazione amministrativa, Informatizzazione e CED.
Tamara Bizzotto, consulente immobiliare e consigliere comunale dal 2009, è il nuovo assessore alla Sicurezza, Protezione civile, Decoro e arredo urbano, Centro storico.
Andrea Zonta, ingegnere e già assessore nella giunta Cimatti, ritorna nella stanza dei bottoni con l'assessorato ai Lavori Pubblici, Viabilità, Trasporti e Risorse umane.
Andrea Viero, dipendente dell'Ufficio Urbanistica/Edilizia privata del Comune di Romano d'Ezzelino, è il nuovo responsabile dell'assessorato all'Urbanistica, Edilizia privata, Ambiente, Verde pubblico.
Mariano Scotton, insegnante, già dirigente di varie società sportive, attuale presidente regionale della Federazione Italiana Tennis e consigliere comunale dal 2014, reggerà l'assessorato allo Sport, Istruzione, Politiche giovanili e Servizi demografici.
Mavì Zanata, dirigente medico presso l'Ulss 7 Pedemontana, è il nuovo assessore al Sociale, Famiglia, Politiche per l'integrazione, Disabilità, Pari Opportunità, Edilizia popolare, Rapporti con associazioni di volontariato.
Completa la squadra l'assessore esterno Stefania Amodeo, già consigliere comunale, dirigente del gruppo alberghiero europeo Falkensteiner Hotels & Residences, a cui sono stati assegnati i referati al Turismo, alle Attività produttive e al Lavoro.
Il sindaco Elena Pavan, dal canto suo, seguirà gli Affari istituzionali, la Comunicazione istituzionale, la Cultura, i Musei, l'Archivio e Biblioteca, i Quartieri.
Dunque la giunta è fatta e i compiti sono stati assegnati.
Tra le novità degne di rilievo vi è senza dubbio l'istituzione dello specifico assessorato al Centro storico, affidato a Tamara Bizzotto e promesso in campagna elettorale dall'allora candidato sindaco Pavan. Interessante anche l'auto-assegnazione del neo sindaco del referato alla Cultura: un impegno non da poco che si affianca alle già numerose incombenze che attendono il primo cittadino.
Sotto il profilo politico, nel nuovo governo di Bassano del Grappa è la Lega - Liga Veneta a fare la parte del Leon: degli otto componenti della squadra, sindaco compreso, ben quattro (Pavan, Bizzotto, Viero e Zanata) sono espressione del partito di Salvini.
Assessore esterno a parte, le altre liste del centrodestra che hanno espresso eletti in consiglio sono rappresentate da un assessore a testa: Impegno per Bassano (Marin), #Pavan Sindaco (Zonta) e Forza Italia-Cittadini di Bassano (Scotton).
Il Manuale Cencelli della nuova giunta comunale ha escluso pertanto alcuni “papabili” che avevano i numeri e anche le competenze per ambire a una poltrona nella stanza che conta. Mi riferisco in particolare ad Ilaria Brunelli, la più votata della lista #Pavan Sindaco e tra i candidati più attivi in campagna elettorale, che rimane fuori dal governo cittadino, a cui sicuramente aspirava. Tra i nomi più chiacchierati nell'ameno sport del toto-assessore c'era anche quello di Roberto Gerin, segretario politico della Lega di Bassano, anche se eletto con l'ottavo risultato di lista. Per lui potrebbe profilarsi il ruolo di capogruppo consiliare ovvero, per dirla tutta, un premio di consolazione.