Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 27-09-2016 12:35
in Cronaca | Visto 1.826 volte

Gazzelle e leoni

Movida estiva bassanese: costante il controllo delle pattuglie dell’aliquota radiomobile dei Carabinieri. Ritirate 12 patenti, segnalati 11 assuntori di droga, 3 denunce per lesioni stradali gravi, 2 sanzioni per ubriachezza manifesta

Gazzelle e leoni
Dice il saggio: “Ogni giorno nella savana una gazzella si sveglia e sa che dovrà correre più veloce del leone per non essere mangiata.”
Ma se invece della savana ci troviamo a Bassano del Grappa, è il leone che deve stare più attento. Perché le gazzelle in questione sono quelle dei Carabinieri. Le quali, lo scorsa estate, hanno puntato particolarmente il mirino sui controlli della “movida” bassanese. Assicurando un andamento di bevute e libagioni nei locali del centro in sostanziale tranquillità e importanti risultati sotto il profilo della sicurezza generale, stradale e della tutela degli avventori degli esercizi pubblici.
I militari dell’aliquota radiomobile della Compagnia di Bassano del Grappa hanno infatti effettuato un servizio costante h24, e 7 giorni su 7, a bordo di autovetture veloci dotate dei più moderni sistemi.
Da giugno ad oggi, grazie ai controlli delle gazzelle dei Carabinieri, sono state ritirate 12 patenti di guida per guida in stato di ebbrezza alcolica e/o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, prevenendo così di fatto la possibile insorgenza di pericolosi incidenti stradali. 11 persone sono state inoltre segnalate alla prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti.
Riguardo invece alla tendenza ad alzare troppo il gomito, 2 persone sono state sanzionate per ubriachezza manifesta, a disturbo della quiete pubblica, e sono state comminate 4 sanzioni ad esercizi pubblici per somministrazioni non consentite di bevande alcoliche.
Infine 3 persone sono state deferite per lesioni stradali gravi, in applicazione della nuova normativa e sono state comminate 2 sanzioni ad esercizi pubblici per violazioni inerenti l’orario di chiusura.
Il tutto unito ad un’attività di polizia giudiziaria ad opera dei Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Bassano che ha visto denunce per furto aggravato, rapina impropria, spendita di banconote false ed è culminata in un arresto per evasione nei giorni scorsi.
Le gazzelle dell’Arma sono costantemente pronte all’intervento sul territorio.
I leoni bassanesi sono avvertiti.

LIBERTÀ È PAROLA - “Alla scoperta degli “Amici dei Musei e dei Monumenti di Bassano del Grappa”.

In questa nuova puntata, incontriamo una realtà di Bassano che da anni si impegna per sostenere e supportare il nostro patrimonio #artistico,...

Più visti