Marostica
Marostica

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it

Attualità

Con un piede in due scarpe

Clamoroso: a pochi giorni dalla formalizzazione dell’incarico, il nuovo direttore dei Musei di Bassano Roberto Pancheri vince un vecchio concorso per l’assunzione a tempo indeterminato alla Soprintendenza di Trento. E adesso?

Pubblicato il 28-06-2016
Visto 3.524 volte

Marostica

Una nuova mezza tegola si abbatte sull’Amministrazione comunale di Bassano del Grappa. Non è ancora una tegola completa, perché si sta cercando una affannosa soluzione last-minute, ma si tratta comunque di uno scomodo e spiacevole, e a suo modo clamoroso imprevisto.
Il dottor Roberto Pancheri - trentino, storico dell’arte, 44 anni, risultato vincitore lo scorso 20 maggio della selezione pubblica finalizzata ad individuare il nuovo direttore dei Musei cittadini - ha ricevuto infatti in questi giorni, precedenti alla formalizzazione dell’incarico, l’opportunità di un’assunzione a tempo indeterminato presso la Soprintendenza di Trento a seguito di un concorso cui ha partecipato circa tre anni fa.
Dal punto di vista professionale si tratta della classica occasione da non perdere: se l’incarico a Trento - che, tra l’altro, è la sua città - è appunto a tempo indeterminato, quello di Bassano è invece temporaneo e corrispondente alla scadenza del mandato dell’attuale Amministrazione.

Il dott. Roberto Pancheri (fonte immagine: ragusaoggi.it)

Come informa una nota del Comune di Bassano il sindaco Riccardo Poletto, di concerto con il segretario generale e il diretto interessato, “sta valutando se esista la possibilità di ottenere un’aspettativa dalla Soprintendenza di Trento per assumere l’incarico a Bassano del Grappa”.
“Non appena si sarà chiarita la situazione - prosegue il comunicato -, il sindaco comunicherà l’esito della vicenda.”
E così, la già lunga attesa del lentissimo inizio dell’era del dopo-Ericani si prolunga ulteriormente. E il nuovo direttore del Museo Civico, ancora in pectore, si trova ufficialmente con un piede in due scarpe.
Si spera adesso - per usare un linguaggio consono all’attualissimo clima degli Europei di calcio - in un recupero nei tempi supplementari. Anche se tale eventualità dipende dalla comprensione, e dalla disponibilità a valutare la proposta, dei burocrati a statuto speciale.

Più visti

1

Attualità

11-08-2022

Il quadro del Caravaggio

Visto 7.056 volte

2

Attualità

11-08-2022

C’era una volta Maria Meccanica

Visto 6.826 volte

3

Politica

12-08-2022

Cantando sotto la pioggia

Visto 6.731 volte

4

Attualità

16-08-2022

Tiramisù

Visto 5.158 volte

5

Imprese

11-08-2022

Latte millesimato

Visto 4.820 volte

6

Attualità

17-08-2022

Bastion Contrario

Visto 3.578 volte

7

Teatro

11-08-2022

Su fazzoletti di terra

Visto 3.510 volte

8

Danza

16-08-2022

B.Motion emoziona in danza

Visto 2.429 volte

9

Politica

18-08-2022

Bassanese per finta

Visto 1.230 volte

1

Attualità

26-07-2022

Il Genius della lampada

Visto 8.590 volte

2

Industria

27-07-2022

Le “Radici Future” crescono con la seconda edizione

Visto 8.537 volte

3

Attualità

10-08-2022

Tu mi turbi

Visto 8.310 volte

4

Politica

28-07-2022

Circus Pavan

Visto 7.682 volte

5

Politica

28-07-2022

La Novenovela

Visto 7.350 volte

6

Attualità

19-07-2022

Colpo di Genius

Visto 7.316 volte

7

Attualità

28-07-2022

Parco RAASM, la grande Oasi del territorio

Visto 7.175 volte

8

Cronaca

19-07-2022

Signore delle cime

Visto 7.169 volte

9

Politica

22-07-2022

Lucy in the Sky with Diamonds

Visto 7.066 volte

10

Attualità

11-08-2022

Il quadro del Caravaggio

Visto 7.056 volte