Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 01-06-2016 12:56
in Cronaca | Visto 2.607 volte

Vigile ferito, Comune si costituisce parte civile

Il Comune di Bassano del Grappa si costituirà parte civile nel processo a carico dell’aggressore di Claudio Fabbro, 48 anni, assistente del Comando di Polizia Locale gravemente ferito nel corso di un intervento nell’ambito del suo servizio. Lo scorso 11 marzo l’agente era intervenuto in via Chilesotti, presso la stazione dei bus, in difesa dell'autista di un autobus coinvolto in un violento diverbio con un giovane passeggero - Wael Bourahla, 19 anni, algerino - che si rifiutava di pagare il biglietto.
Salito sulla scaletta del mezzo per tentare di calmare il passeggero, Fabbro - vigile urbano tra i più conosciuti della città del Grappa, in servizio da più di 15 anni - era stato aggredito da quest’ultimo con un pugno all'occhio destro che gli ha procurato una grave lesione, tale da impedirgli ancora oggi di riprendere servizio. Il giovane aggressore era stato arrestato con l’accusa di lesioni gravissime, resistenza a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio. Ora, per lui, arriva il momento del processo. Da parte del Comune è stata valutata e quindi decisa l’opportunità di costituirsi parte civile, come precisa il sindaco Riccardo Poletto, “per condannare questo e qualsiasi altro atto di violenza o comportamenti che arrechino danni ai dipendenti componenti il Corpo di Polizia Locale e per prevenire eventuali ulteriori episodi di violenza nei confronti degli stessi e tutelare gli interessi del Comune e dell’intera collettività”.

Libertà è Parola

Libertà è Parola - Intervista ad Angelica Bizzotto

Stasera raccontiamo la storia di questa giovane bassanese con un’enorme passione per il cinema che l’ha portata a studiare alla University of...

Più visti