Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 18-09-2014 23:02
in Attualità | Visto 4.044 volte
 

Prendiamoci un Caffè

L'Amministrazione di Bassano avvia la procedura di pubblico incanto per l'aggiudicazione della concessione d'uso del Caffè Italia. Sarà premiato “chi sarà in grado di valorizzarne il particolare contesto”. Ispirandosi a George Sand

Prendiamoci un Caffè

Foto: archivio Bassanonet

Anni e anni di cantiere, di gru e di impalcature, di blocchi e di ripresa dei lavori e quindi un periodo di “vuoto” in attesa dello sviluppo degli eventi.
Ma finalmente, nel prossimo futuro, potremo dire: Habemus Caffè Italia.
Lo storico locale sul belvedere di piazzale Giardino, all'imbocco di viale dei Martiri - terminati i lavori di ristrutturazione, collegati anche al restauro della Torre delle Grazie, e gli ulteriori interventi di adeguamento degli impianti - è ora pronto a risorgere a nuova vita.
E' quanto prevede una delibera approvata nella seduta di martedì dall'Amministrazione comunale di Bassano, che ha dato il via alla procedura di pubblico incanto per la concessione in uso del pubblico esercizio di sua proprietà, comprensivo dei locali e dell'attività di somministrazione di alimenti e bevande.
La concessione d'uso avrà la durata di 6 anni, eventualmente rinnovabili, ma non sarà aggiudicata al primo che arriva o a chi sarà più bravo a quantificare l'offerta: per la significativa collocazione del locale dal punto di vista storico-architettonico, l'Amministrazione premierà “chi sarà in grado di valorizzarne il particolare contesto”.
“Abbiamo stabilito - spiega il sindaco Riccardo Poletto - che il criterio che si seguirà per l’aggiudicazione non sarà solo quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa ma sarà rilevante anche la presentazione da parte del concorrente di una proposta di gestione che parta da una frase di George Sand, “Sostare al Caffè Italia, una delle più grandi fortune che possa capitare ad un viaggiatore”, e che preveda programmi di attività culturali, di animazione e ludiche finalizzate alla rivitalizzazione dell’area con l’obiettivo di aumentare la partecipazione dei cittadini e dei turisti agli eventi.”
Il bando, in fase di elaborazione, sarà pronto nel prossimo mese di ottobre e prevederà anche il divieto di installazione di apparecchiature di intrattenimento, tipo slot machine e video poker. Prendiamoci un Caffè: era ora.