Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 06-08-2013 16:06
in Attualità | Visto 2.260 volte

Vamos A La Playa

Agosto: la Biblioteca Civica di Bassano chiude per 15 giorni. Ufficialmente per inventario. Aria di vacanza per un pubblico servizio che interrompe l'attività per ben metà mese

Vamos A La Playa

L'avviso affisso all'entrata della Biblioteca Civica di Bassano (foto Alessandro Tich)

Domanda: “Scusi, dov'è la mostra sul Teatro di Bassano?”.
Risposta: “...Boh?...”.
E' accaduto nella tarda mattinata di sabato scorso, 3 agosto.
La domanda in questione era stata posta da chi vi scrive, entrato nella Biblioteca Civica di Bassano del Grappa per vedere la mostra documentaria dedicata alla gloriosa storia del Teatro Sociale: una piccola ma interessante rassegna, tanto degna da visitare quanto poco chiaramente indicata all'ingresso della struttura di piazzetta Ragazzi del '99.
La risposta testuale è stata invece quella di un addetto della Biblioteca Civica, per il quale in quel momento - evidentemente - la collocazione delle mostre temporanee all'interno della Biblioteca stessa era l'ultimo dei pensieri.
La mostra sul Teatro l'ho poi regolarmente trovata scendendo al piano di sotto. Lasciando l'addetto, al piano di sopra, al suo fondamentale e sentito ruolo di informatore per gli utenti e i visitatori.
E allora? E allora viva il settore pubblico, fonte assai carente di entusiasmo nel servizio e di attaccamento al lavoro. Chiedo scusa per il trito e abusato luogo comune - e so che molti dipendenti comunali che mi leggono, giustamente, non saranno d'accordo -, ma di fronte a un simile esempio di menefreghismo esplicito è stato più forte di me.
Poi, però, ho capito il presumibile motivo di quel “Boh?” così candidamente e serenamente espresso.
Caspita: perché non l'avevo compreso subito? Sabato scorso (in agosto il sabato si chiude alle 13) era l'ultima mattina di apertura, e nelle sale della Biblioteca Civica si respirava già aria di vacanza. E qualcuno, probabilmente, stava staccando la spina in anticipo.
Già: perché da ieri, lunedì 5 agosto e fino a sabato 17 agosto la Biblioteca è chiusa. Vamos A La Playa. Quindici giorni di ferie, considerando anche le tre domeniche comprese nel periodo. Tutti insieme contemporaneamente, anche se ufficialmente le porte del “nuovo centro culturale della città”, come ama chiamarlo l'assessore Ferraro, sono sbarrate per inventario.
Un pubblico servizio che invece di chiudere nei canonici tre giorni di Ferragosto - quando l'Italia tradizionalmente chiude bottega e tutte le attività non vacanziere si bloccano, come i personaggi di “Matrix” -, si dichiara assente nei confronti dei cittadini per ben metà mese.
Con buona pace dei non pochi studenti che in agosto - per prepararsi agli esami di ammissione universitaria, o agli esami degli appelli di settembre - devono comunque studiare. Compresi gli studenti che questo pomeriggio, mentre mi trovavo sul posto, sono arrivati inutilmente all'ingresso della Biblioteca: ad informarli della chiusura, oltre l'avviso all'entrata, ci hanno pensato gli addetti della Sis impegnati da ieri nelle operazioni di pulizia dei vetri e dei pavimenti interni e esterni della struttura.
E proprio ieri, neanche a farlo apposta, è stata trasmessa in redazione una segnalazione-lamentela di un nostro utente, che definisce la chiusura di due settimane della Biblioteca Civica “un fatto inquietante”.
“La biblioteca pubblica chiude per ferie dal 5/08 al 17/8 - è l'inizio del suo messaggio -. Dalle notizie anche riportate dal Gazzettino di oggi per inventario, da fonti interne perché hanno accumulato troppe ferie e non riescono a far girare il personale. Ma stiamo scherzando? Un anno è composto da 52 settimane e volete dirmi che non riesco a smaltirle? O vogliono le ferie quando vogliono loro? Trovo questo di cattivo gusto in quanto le attività che lavorano principalmente anche con la biblioteca per due settimane possono chiudere!!!!”.
“Nella biblioteca come nel Museo - continua il nostro lettore - vengono assunte anche persone in cassa integrazione o mobilità, ma serve così tanto personale per controllare una biblioteca? Museo chiuso fino a settembre con personale pagato lo stesso per fare cosa? Non può fare lo stesso lavoro stando in biblioteca?.”
Il nostro utente, riguardo alla chiusura estiva della Biblioteca e ai conseguenti contraccolpi per le attività di pubblico esercizio e commerciali della zona di via Museo, va persino oltre: “In un momento di crisi - scrive - cosa fa l'Amministrazione? Uccide ancora di più il commercio. Un'Amministrazione morta da mesi che potrebbe dimettersi subito con elezioni immediate e non continuare a fare danni irreparabili che compromettono le attività economiche di Bassano e le famiglie che ruotano attorno a loro.”
Morale della favola: un servizio pubblico in meno per una città che anche in agosto, come ha rilevato in un nostro precedente articolo la nota commerciante Anna Cadore, dovrebbe rimanere “aperta per ferie” e un argomento in più per l'imminente - e, di fatto, già iniziata - campagna elettorale a Bassano.

Libertà è Parola - Speciale #RegionaliVeneto2020 - Candidati Bassanesi a confronto

Libertà è Parola - Speciale #RegionaliVeneto2020 Candidati Bassanesi a confronto #conosciltuovoto Il progetto Libertà è Parola nasce con una...

Più visti