Pubblicità

Radici FutureRadici Future
Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 06-05-2013 19:06
in Attualità | Visto 3.659 volte

Checkpoint Roma

Bassano: collocati in piazza dell'Angelo due paletti che delimitano la corsia di ingresso dei veicoli in via Roma, per permettere alla telecamera della Ztl di leggere le targhe. E piovono già le critiche: “E' una porcata che rovina la piazza”

Checkpoint Roma

I due nuovi paletti segnaletici collocati da questa mattina all'ingresso di via Roma (foto Alessandro Tich)

Passi per il palo della telecamera della Ztl, piantato nel bel mezzo del marciapiede per la gioia dei pedoni nelle ore di punta delle passeggiate in centro e delle mamme con carrozzine. Ma i due “bussolotti” spuntati da questa mattina all'ingresso di via Roma, lato piazza dell'Angelo, nel cuore del centro storico di Bassano, stanno già facendo discutere prima ancora che si sappia esattamente perché sono stati messi lì e qual è la loro funzione.
A che cosa servono ve lo diciamo noi, che abbiamo interpellato al riguardo un agente della Polizia Locale, di passaggio sul punto contestato: si tratta di due paletti “ad alta visibilità” collocati in mezzo alla strada per delimitare la corsia di ingresso degli autoveicoli in via Roma - che è comunque pedonalizzata - proprio in funzione della Ztl.
E questo per permettere alla telecamera di “leggere” la targa del mezzo in ingresso. Già: perché - a quanto pare - entrando in direzione di via Roma al di fuori della corsia resa da oggi obbligatoria (transitando vicino al monumento a Vittorio Emanuele o dell'Aquila, tanto per capirci) la videocamera non è in grado di catturare gli estremi del veicolo.
E così, invece di adeguare l'obiettivo dell'occhio elettronico, allargandone il campo di visibilità, si è ben pensato di restringere la carreggiata installando i due nuovi “oggetti” di segnaletica urbana, piantati su due buchi appositamente creati sul porfido stradale.
Che siano ad alta visibilità, è fuor di dubbio: corredati entrambi di un segnale stradale di passaggio obbligatorio a destra e di uno scudo giallo catarifrangente, sono più che altro due pugni nell'occhio. Ed è proprio questo l'aspetto che sta catalizzando le discussioni nella via. “Era necessario mettere queste due brutture in una via così bella, così da un giorno all'altro, quando a noi per mettere un'insegna in negozio ci fanno diventare matti?” - sbotta un commerciante di via Roma, supportato da altri colleghi.
“E' una porcata che rovina la piazza - commenta un esercente di piazza dell'Angelo, che i due “bussolotti” ce li ha proprio davanti -. Bastava mettere un semaforo all'inizio di via Roma: luce verde Ztl non attiva, luce rossa Ztl attiva. Che ci voleva a farlo?”.
E' interessante notare, inoltre, come uno dei due paletti di delimitazione sia rivolto a favore delle auto che...provengono da via Roma, che però - per i veicoli autorizzati - è comunque a senso unico, e cioè in direzione di piazza Libertà.
Tant'è: i mezzi motorizzati che entrano in piazza dell'Angelo (dove il transito è libero) o che proseguono per via Roma per carico o scarico merci o per altre necessità, indipendentemente dai giorni e orari della Zona a Traffico Limitato, devono da oggi transitare per la corsia obbligatoria del Checkpoint Roma.
Ztl e dintorni: arrivederci alla prossima puntata.

Pubblicità

Opera EstateMostraCelebrazioni Ponte

Più visti