Redazione
bassanonet.it
Pubblicato il 16-11-2012 12:40
in Attualità | Visto 3.306 volte
 

IMU, arriva il saldo

Scade il prossimo 17 dicembre il termine per il pagamento del saldo IMU 2012. A Bassano l'aliquota base comunale è pari allo 0,96%. 0,40% è l'aliquota applicabile all'abitazione principale

IMU, arriva il saldo

Foto Loris Fostari

Il pagamento a saldo dell’imposta municipale propria IMU scade il prossimo 17 dicembre 2012 e il Comune di Bassano del Grappa, per agevolare i cittadini, ha messo a disposizione nel sito internet comunale le informazioni sulle aliquote e sulle agevolazioni oltre ad un programma che permette una procedura di calcolo on line.
A partire da martedì 20 novembre sarà inoltre attivato uno sportello in via Vittorelli n. 24 per quanti volessero informazioni e per i conteggi relativi all’imposta.
In entrambi i casi, per calcolare correttamente l'importo del saldo IMU da versare è necessario disporre delle ricevute di versamento degli acconti effettuati a giugno e settembre, oltre alla visura aggiornata dei propri immobili e dei propri dati anagrafici e fiscali.
Lo sportello IMU sarà aperto fino al 30 novembre nei giorni di martedì, giovedì e venerdì dalle ore 9 alle ore 12.45 e il giovedì pomeriggio anche dalle ore 14.30 alle ore 17.00; dal 1 dicembre al 17 dicembre, sarà aperto anche il lunedì e il sabato mattina sempre dalle 9 alle 12.45.
Il Comune di Bassano, in una nota, ricorda che il versamento va effettuato con modello F24 con le aliquote definitivamente approvate dal Consiglio Comunale. L’aliquota base comunale è pari allo 0,96%. L’aliquota applicabile all’abitazione principale e sue pertinenze è pari allo 0,40% con detrazione di 200 euro oltre a 50 euro per ciascun figlio di età inferiore ai 26 anni residente e dimorante con il proprietario, fino ad un massimo di otto figli. Sono equiparati alle abitazioni principali gli immobili degli anziani o disabili che acquisiscono la residenza in casa di riposo purché l’immobile non sia locato e il comune sia informato per iscritto. L’aliquota prevista per gli immobili rurali strumentali è pari allo 0,15%.
Per gli immobili per i quali sono in corso alla data del 1 gennaio 2012 contratti a canone agevolato ex legge 431 del 1998 e che erano in regola con gli adempimenti previsti per l’applicazione dell’aliquota agevolata ICI anno 2011, l’aliquota IMU applicabile è pari allo 0,76%. Tale aliquota non si applica ai nuovi contratti stipulati nel 2012. L’aliquota per gli immobili ATER e delle cooperative edilizie a proprietà indivisa alle condizioni sopra descritte, è pari allo 0,58%. Tale aliquota va versata interamente al Comune.
Il Servizio Tributi Comunale è a disposizione per gli eventuali chiarimenti.